Iscriviti alla newsletter

Fare il pane, terapia per i pazienti di Alzheimer

woman bread hands shutterstockIl conto alla rovescia per il Giorno del Ringraziamento sta giungendo rapidamente alla fine, così oggi ci concentriamo su alcuni dettagli finali per illuminare la vostra festa in famiglia. [...]

Una volta che la festa è preparata, sarà il momento di respirare, riflettere, fare quello che suggerisce la vacanza, rendere grazie per tutto quello che si ha e per coloro che si ama e riflettere su come si è arrivati alla rispettiva festa.

I ricordi portano inevitabilmente risate, e forse anche qualche lacrima. I ricordi sono una parte così importante di quello che siamo e sono ciò che ci motiva. I trionfi della vita sono impossibili senza le sfide tragiche. Tra le più gravi c'è l'Alzheimer, e novembre è il mese Nazionale della Consapevolezza dell'Alzheimer e Mese Nazionale dei Caregiver Famigliari. La filiale dell' Oklahoma dell'Associazione Alzheimer offre supporto a costo zero ai 74.000 che lottano con la malattia.

Il capitolo ("la filiale") Oklahoma ha l'obiettivo di raccogliere 1 dollaro per ogni abitante dell'Oklahoma con l'Alzheimer attraverso la campagna "74.000 buoni motivi per dare". La EL and Thelma Gaylord Foundation e la Jean I. Everest Foundation hanno promesso un totale di $74.000 alla campagna di donazioni, in modo che qualsiasi offerta sarà raddoppiata.

Per prepararsi al Ringraziamento, ho visitato la Touchmark alla casa di riposo Coffee Creek per una lezione sulla panificazione. La Touchmark alla Coffee Creek include tutti i livelli di assistenza agli anziani, tra cui una reparto di terapia sulla memoria per chi soffre di Alzheimer o demenza. Fare il pane è parte della terapia per i residenti, e sono stato fortunato ad unirmi a sei signore allegre per una lezione su come fare il pane di zucca.

Cathy Bird, direttrice della struttura, ha detto che la cucina fa parte della terapia di stimolazione cognitiva, che ha lo scopo di esercitare il cervello. "Noi assegnamo compiti diversi a ogni persona", ha detto la Bird. "Può essere da un minimo di versare o misurare gli ingredienti, mentre altri aiutano a completare le attività". Cathy ha detto che più un'attività è parte della vita degli ospiti, più possibilità hanno di recuperare un ricordo. Così, la cottura è l'ideale in quanto è una parte della vita quotidiana, per la maggior parte di loro.

Il Dr. Robert Winningham, della Western Oregon University, ha scritto sul Journal of Mental Health and Aging: "Se gli anziani possono mantenere le loro capacità cognitive, avranno bisogno di meno cure e forse ritardare o addirittura eliminare la necessità di andare in una casa di cura. Le attività cognitivamente stimolanti possono anche rimandare i sintomi della demenza, e potrebbero anche ritardare la necessità di cure intensive". Winningham ha dato questi esempi di stimolazione cognitiva:

  • Leggere un libro.
  • Guardare una rivista.
  • Giocare a Sudoku.
  • Fare volontariato.
  • Visitare gli amici.
  • Sviluppare un nuovo hobby.
  • Prendere strade diverse verso le stesse destinazioni.
  • Andare a ballare o fare un corso di danza.
  • Apprendere una lingua straniera.
  • Cucinare nuove ricette di cucina.

Guardare Emily Gardner, Naomi Rother, Sue Smith, Betty Jones e Florence Clary in azione è stato di ispirazione, ma anche agrodolce. Mio padre è morto praticamente senza memoria, a causa dell'Alzheimer. E' una strada incredibilmente dura per la famiglia, ma nulla in confronto a ciò che deve essere per la vittima. Ho visto la memoria di mio padre svanire gradualmente per diversi anni, lasciandolo alla fine con niente.

Bisogna ricordarsi di essere grati per la salute, più di tutto. E' anche utile essere grati a chi, come la gente della Touchmark, ha dedicato la loro carriera alla cura dei nostri cari in difficoltà. E ai medici che hanno dedicato la loro carriera alla ricerca di un modo per combattere le malattie che fanno perdere la memoria.

Che cos'è la vita senza sfide e fallimenti? Il cielo. Ma il cielo può attendere, perchè tutti abbiamo qualcosa da fare per vivere. Da quella più utile a quella più inutile, le nostre esperienze - positive e negative - servono a formare il futuro. Dobbiamo essere grati per il ruolo in questa narrazione in divenire, anche se si sta ancora cercando di affinarlo, questo ruolo. Siamo stati tutti lì o lo saremo un giorno.

No matter where in the world you are Thanksgiving Day, whether you're eating white meat, dark meat or dim sum at The Grand House, remember we're all in this together. Non importa in quale parte del mondo si sarà nel Giorno del Ringraziamento, se si mangieranno carni bianche, carni rosse o dim sum al The Grand House, ricordiamoci che siamo tutti sulla stessa barca.

 

 

 


Pubblicato da Dave Cathey in NewsOk.com il 23 novembre 2011 - Traduzione di Franco Pellizzari.

Copyright: Tutti i diritti di eventuali testi o marchi, eventualmente citati nell'articolo, sono riservati ai rispettivi proprietari.

Liberatoria: Questo articolo non si propone come terapia o dieta; per qualsiasi modifica della propria cura o regime alimentare si consiglia di rivolgersi a un medico o dietologo. Il contenuto non dipende da, nè impegna l'Associazione Alzheimer Riese. I siti terzi raggiungibili dagli annunci pubblicitari proposti da Google sono completamente estranei all'Associazione, il loro accesso e uso è a discrezione dell'utente; in particolare si segnala la presenza frequente di una istituzione medica con base in Germania (xcell-Center) che propone la cura dell'Alzheimer con cellule staminali; la Società Tedesca di Neuroscienze ha più volte messo in guardia da questa proposta il cui effetto non è dimostrato. Liberatoria completa qui.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.


Notizie da non perdere

Accumulo di proteine sulle gocce di grasso implicato nell'Alzheimer ad es…

21.02.2024

In uno studio durato 5 anni, Sarah Cohen PhD, biologa cellulare della UNC e Ian Windham della Rockef...

Sintomi visivi bizzarri potrebbero essere segni rivelatori dell'Alzheimer…

1.02.2024

Un team di ricercatori internazionali, guidato dall'Università della California di San F...

Demenze: forti differenze regionali nell’assistenza, al Nord test diagnostici …

30.01.2024

In Iss il Convegno finale del Fondo per l’Alzheimer e le Demenze, presentate le prime linee g...

Felici e contenti: cosa possiamo imparare dalle 'zone blu'

24.01.2024

I residenti delle 'zone blu' hanno vite lunghe e felici. Proviamo il loro modo di vivere sano.

<...

È un comportamento eccentrico o è Alzheimer?

16.01.2024

Hai un genitore anziano che dimentica il nome del nipote e ti chiedi se è ora di trovare...

Svelata una teoria rivoluzionaria sull'origine dell'Alzheimer

28.12.2023

Nonostante colpisca milioni di persone in tutto il mondo, il morbo di Alzheimer (MA) man...

Perché bisogna dormire? Il sonno insufficiente è legato a molte malattie croni…

27.12.2023

"Termina ogni giorno prima di iniziare il successivo e i...

Diagnosi di Alzheimer: prenditi del tempo per elaborarla, poi vai avanti con m…

4.12.2023

Come posso accettare la diagnosi di Alzheimer?

Nathaniel Branden, compianto psicoterape...

Zen e mitocondri: il macchinario della morte rende più sana la vita

20.11.2023

Sebbene tutti noi aspiriamo a una vita lunga, ciò che è più ambito è un lungo periodo di...

Perché avere troppi hobby non è una brutta cosa

27.10.2023

Alcune persone vengono in terapia sentendosi sopraffatti e incerti sulla loro tendenza a...

Infezione cerebrale da funghi produce cambiamenti simili all'Alzheimer

26.10.2023

Ricerche precedenti hanno implicato i funghi in condizioni neurodegenerative croniche co...

Scoperta nuova causa di Alzheimer e di demenza vascolare

21.09.2023

Uno studio evidenzia la degenerazione delle microglia nel cervello causata dalla tossicità del ferro...

Malato di Alzheimer: la casa di cura la paga lo Stato?

25.05.2023

Chi si fa carico delle spese per un malato di Alzheimer ricoverato in una casa di riposo? Scopriamo ...

La demenza ci fa vivere con emozioni agrodolci

23.05.2023

Il detto è: dolce è la vita. E, anche se vorremmo momenti costantemente dolci, la vita s...

I ricordi potrebbero essere conservati nelle membrane dei tuoi neuroni

18.05.2023

Il cervello è responsabile del controllo della maggior parte delle attività del corpo; l...

Immergersi nella natura: gioia, meraviglia ... e salute mentale

10.05.2023

La primavera è il momento perfetto per indugiare sulle opportunità.

La primavera è un m...

Qualità della vita peggiora quando l'Alzheimer è complicato dal cancro

28.04.2023

Che considerazioni si possono fare per una persona con Alzheimer che riceve anche la diagnosi di can...

Gli interventi non farmacologici per l'Alzheimer sono sia efficaci che co…

19.04.2023

Un team guidato da ricercatori della Brown University ha usato una simulazione al computer per di...

Farmaci per il sonno: limitazioni e alternative

18.04.2023

Uno studio pubblicato di recente sul Journal of Alzheimer's Disease è l'ultima ...

Menopausa precoce e terapia ormonale ritardata alzano il rischio di Alzheimer

17.04.2023

Le donne hanno più probabilità degli uomini di sviluppare il morbo di Alzheimer (MA), e ...

Logo AARAssociazione Alzheimer OdV
Via Schiavonesca 13
31039 Riese Pio X° (TV)

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.