A

Abulia: disturbo della volontà caratterizzato da irrisolutezza e grande apatia.
Acalculia: forma di agnosia che consiste nella perdita della capacità di nominare, comprendere ed usare i simboli numerici.
Acatisia: incapacità di stare seduti a causa di fobie o di altri motivi (nevralgia,mioclonie).
Afasia: perdita totale o parziale delle funzioni del linguaggio.
Affettività: l'insieme dei sentimenti che regolano i rapporti tra il Sé e gli altri ed anche quelli rivolti verso se stessi. È una funzione superiore della psiche umana che, compenetrata nella struttura della personalità, costituisce uno dei fondamenti architettonici dell' IO.
Agnosia: incapacità a riconoscere o a identificare oggetti, nonostante le funzioni sensoriali siano preservate. Vari tipi: a. visiva, a. acustica, a. tattile (stereognosica).
Agrafia: alterazione della capacità per costruzione scorretta delle lettere (agrafia costruttiva) o errori della scelta di lettere, sillabe, parole, oppure del loro ordine. Spesso è un epifenomeno della afasia.
Alessia: particolare forma di afasia sensoriale con perdita della capacità di comprendere la parola scritta, mentre è conservata quella del linguaggio parlato.
Alessitimia: disturbo psichico per il quale una persona non ha parole per descrivere i propri sentimenti o questi sono, almeno in parte, per loro sconosciuti.
Allucinazione: fenomeno psichico per il quale l'individuo percepisce come reali le proprie "fantasie" ed il frutto delle proprie divagazioni mentali, descrivendo come realtà costrutti inesistenti, percezioni non correlate a stimoli esterni.
Alogia: come aggettivo (alogico) in psichiatria significa senza logica e si riferisce ad una sindrome demenziale.
Ambiente: è l'insieme dello spazio fisico, delle condizioni, delle circostanze e degli influssi che circondano un soggetto, influenzando il suo comportamento.
Ambivalenza: incapacità ad iniziare e a perseguire anche semplici obiettivi.
Amiloide: sostanza che si deposita nelle cellule nervose (neuroni) e che caratterizza i processi degenerativi.
Ambliopia: diminuzione dell'acutezza visiva non dovuta ad alterazioni oculari obiettivabili.
Amnesia: perdita o diminuzione notevole della memoria, sia generale (di tutti i ricordi), sia parziale (per es. dei nomi). Amnesia lacunare: riguarda isolati gruppi di ricordi; amnesia retrograda: interessa i ricordi anteriori al fatto morboso; amnesia anterograda: interessa fatti posteriori all'inizio del fatto morboso.
Anaffettività: di chi presenta un appiattimento affettivo e riduzione dell' espressività emotiva.
Anamnesi: storia clinica di un infermo, raccolta direttamente o indirettamente come elemento principale per la formulazione della diagnosi.
Andatura magnetica: estrema incertezza ad iniziare il cammino che poi diventa a piccoli passi, strisciando i piedi come se fossero incollati al pavimento.
Anedonia: stato mentale di chi non riesce a provare piacere e sembra demotivato, senza volontà. apatico.
Animazione: anche se spesso viene intesa come intervento con finalità ludico-ricreative, in realtà deve essere interpretata come una metodologia che, attraverso occupazioni piacevoli e soddisfacenti, permette il recupero e lo sviluppo di potenzialità psico-fisiche relative e/o residue.
Anoressia: in psichiatria, forma di nevrosi caratterizzata dal rifiuto sistematico del cibo sino al raggiungimento di magrezze estreme o anche cachessia.
Anosognosia: incapacità di pensare il proprio sé ed il pensiero, di riconoscere l'atto stesso del conoscere.
Apatia: stato di indifferenza per situazioni che dovrebbero essere motivo di interesse e emozione.
Aprassia: incapacità di eseguire movimenti che tendano ad una precisa finalità, pur essendo integre l'intelligenza e la motilità.Aprassia costruttiva: disturbo della progettazione spaziale che porta a incapacità di copiare un disegno geometrico a sviluppo piano o tridimensionale; aprassia ideomotoria: disturbo dell'ordinamento temporale dei movimenti volontari dovuto a omissioni, perseverazioni o alterazioni (paraprassia).
Asialia: mancanza o notevole diminuzione della secrezione salivare per lo più dovuta a sclerosi delle relative ghiandole.
Astenia: mancanza di energia; sensazione di debolezza fisica.
Astereognosia (stereoagnosia): incapacità di riconoscere un oggetto con il tatto.
Astrazione: processo mentale per il quale una cosa viene isolata dalle altre per essere considerata specificamente.
Atassia: disturbo neurologico che si evidenzia nell'esecuzione dei movimenti oppure nella conservazione statica del tronco e degli arti.
Autenticità: si riferisce alla capacità di trasmettere un senso di vera partecipazione che significa non solo sincerità, ma anche capacità di mettersi nell'altro, nelle sue aspettative e nei suoi bisogni, oltre che, superare le difficoltà di accettare e perdonare sè stessi.
Autismo: chiusura in se stessi; profonda incapacità a stabilire rapporti interpersonali.
Automatismo: in psicologia, il carattere di certi atti compiuti meccanicamente, senza partecipazione della coscienza. In psichiatria, i movimenti di marcia caratteristici del sonnambulismo.
Autonomia: riferita all'uomo, è la capacità di gestirsi, autogovernarsi e regolarsi liberamente.

 

 Fonte/grazie a: www.adhikara.com

 

Annuncio pubblicitario

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy e sicurezza dati - Informativa ex Art. 13 D. Lgs. 196/03

Gentile visitatore,

l'Associazione tratterà i Tuoi dati personali nel rispetto del D. Lgs. 196/G3 (Codice della privacy), garantendo la riservatezza e la protezione dei dati.

Finalità e modalità del trattamento: I dati personali che volontariamente deciderai di comunicarci, saranno utilizzati esclusivamente per le attività del sito, per la gestione del rapporto associativo e per l'adempimento degli obblighi di legge. I trattamenti dei dati saranno svolti in forma cartacea e mediante computer, con adozione delle misure di sicurezza previste dalla legge. I dati non saranno comunicati a terzi né saranno diffusi.

Dati sensibili: Il trattamento di dati sensibili ex art. 1, lett. d del Codice sarà effettuato nei limiti di cui alle autorizzazioni del Garante n. 2/08 e n. 3/08, e loro successive modifiche.

Diritti dell'interessata/o: Nella qualità di interessato, Ti sono garantiti tutti i diritti specificati all'art. 7 del Codice, tra cui il diritto di chiedere e ottenere l'aggiornamento, la rettificazione o l'integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, e il diritto di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che Ti riguardano.

Titolare del trattamento è l'Associazione di volontariato "Associazione Alzheimer o.n.l.u.s.”, con sede a Riese Pio X – Via Schiavonesca, 13 – telefax 0423 750 324.

Responsabile del trattamento è la segretaria dell’Associazione in carica.

Gestione «cookies»

Un cookie è una breve stringa di testo che il sito web che si sta visitando salva automaticamente sul computer dell'utente. I cookies sono utilizzati dagli amministratori di molti siti web per migliorarne funzionamento ed efficienza e per raccogliere dati sui visitatori.

Il nostro sito non utilizza i cookies per identificare i visitatori, ma per raccogliere informazioni al fine di arricchirne i contenuti e rendere il sito più fruibile.

Come cambiare le impostazioni del browser per la gestione dei cookies

È possibile decidere se permettere ai siti web che vengono visitati di installare i cookies modificando le impostazioni del browser usato per la navigazione. Se hai già visitato il nostro sito, alcuni cookies potrebbero essere già stati impostati automaticamente sul tuo computer. Per sapere come eliminarli, clicca su uno dei link qui di seguito: