Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Ecco di seguito gli aggiornamenti della scorsa settimana del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

Wandering: perchè gli anziani possono perdere la strada?

I ricercatori del Centro Tedesco Malattie Neurodegenerative (DZNE) hanno trovato una possibile spiegazione alla difficoltà di orientamento spaziale sperimentato a volte dagli anziani, nel cui cervello hanno rilevato un'attività instabile in un'area centrale per la navigazione...

Cosa viene dopo una diagnosi di Alzheimer?

Informati sul morbo di Alzheimer.

Jamie Huysman, co-autore di "Take Your Oxygen First" [prendi prima l'ossigeno], ha sempre fatto notare ai caregiver: "L'informazione è il modo meno offensivo e meno intrusivo per connettersi in modo significativo con i caregiver".

Assicurati...

A proposito dell'assistenza nel fine vita

Il ministro del culto stava condividendo le ultime parole di alcune persone famose: "Ragazzi, quando me ne sarò andata, cantate un canto di lode a Dio". Susanna Wesley ha sussurrato queste parole ai suoi figli - John e Charles - proprio prima di esalare l'ultimo...

La fluenza nei verbi è utile per rilevare il guasto cognitivo precoce dell'Alzheimer

Nelle prime fasi dell'Alzheimer (MA) inizia a peggiorare la capacità di generare verbi pronunciati all'infinito, in un dato momento. Quindi, il test di fluenza dei verbi può essere uno strumento neuropsicologico adatto per individuare persone anziane in buona salute con...

Fipronil e altri insetticidi pirazolici inducono la produzione di amiloide-β42

Un nuovo studio guidato da Laurent Meijer della ManRos Therapeutics mostra che alcuni insetticidi pirazolici, di cui il fipronil è un archetipo, innescano una grande produzione in vitro di Aβ42 / Aβ43 su peptidi amiloidi Aβ40.

Questo si è verificato in un preparato...

Anche i vasi capillari sono danneggiati dall'Alzheimer: relazione tra ansia e circolazione

I ricercatori dell'Istituto di Neuroscienze dell'Universitat Autònoma de Barcelona (INc-UAB) dimostrano per la prima volta che l'ansia e i problemi con i vasi sanguigni presentano una stretta relazione con il morbo di Alzheimer (MA), che colpisce in particolare le donne.

Lo...

Darce Fardy: frustrato, ma resto ottimista

Nel mio ultimo articolo ho inavvertitamente portato i lettori fuori strada con quella che sembrava una predizione che sarei presto entrato in una struttura di assistenza. Sento che non sono più vicino a quello di quando ho avuto la diagnosi anni fa. Mi dispiace di...

Le chiese imparano come provvedere ai bisogni delle famiglie che affrontano l'Alzheimer

Aiutare le famiglie che stanno affrontando l'Alzheimer è una passione per Sheila Welch. Lei stessa ha fatto quel viaggio anni fa come caregiver per sua madre, e ora gestisce un servizio di supporto alla demenza nella sua chiesa, la Due West Methodist United di Marietta.

Il...

Composto derivante dalla barbabietola potrebbe aiutare con l'Alzheimer

Un composto presente nelle barbabietole, che conferisce alla verdura il suo caratteristico colore rosso, potrebbe alla fine aiutare a rallentare l'accumulo di proteine ​​misfolded [mal ripiegate] nel cervello, un processo che è associato al morbo di Alzheimer...

Quando un dipendente mostra segni di declino mentale

Alla fine del 2017, poco prima della morte, si è diffusa la notizia della diagnosi di Alzheimer di Gary Ott. Ma Ott aveva notato i sintomi della malattia già nel 2013, e amici e dipendenti hanno iniziato dal 2015 a notare cambiamenti nel suo comportamento.

Con...

Ti senti bene dopo un drink? Il tuo cervello no.

Se, come me, ti godi un bicchiere di vino occasionale di sera, probabilmente non ti senti come se il tuo giudizio o la tua attenzione fossero alterati dopo questo singolo bicchiere. Ma secondo un nuovo studio, lo è.

Sì, è vero. I ricercatori dicono che non abbiamo...

Consigli del medico: prevenire l'Alzheimer

Una delle malattie che gli anziani temono di più è l'Alzheimer, descritta per la prima volta nel 1906 dal medico tedesco Alois Alzheimer.

Un'autopsia sul suo primo paziente affetto da demenza ha mostrato placche amiloidi e grovigli di proteine ​​nel cervello, oltre...

Legame tra 2 proteine chiave dell'Alzheimer indica che puntare la Tau può essere la soluzione

È un paradosso del morbo di Alzheimer (MA): le placche della proteina appiccicosa amiloide-beta sono il segno più caratteristico presente nel cervello della malattia neurodegenerativa mortale. Tuttavia, molte persone anziane hanno tali placche nel cervello,...

Ricordare solo l'essenza, non i dettagli, potrebbe suggerire falsi ricordi agli anziani

Gli anziani spesso si lamentano dell'oblio, ma gli psicologi della Penn State suggeriscono che un altro problema potrebbe essere il ricordare in modo errato.

In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che, mentre le persone invecchiano, possono essere più propense...

I farmaci anti-rigetto possono essere utili per l'Alzheimer?

Uno studio eseguito sui topi alla University of Texas Southwestern fornisce nuovi indizi sul fatto che una classe di farmaci anti-rigetto, usati dopo il trapianto di organi, può rallentare anche la progressione del Morbo di Alzheimer (MA) delle prime fasi.

Il MA, una...

L'affascinante ricerca delle origini dei neuroni ha fatto un passo in avanti

La corteccia cerebrale è costituita da una grande diversità di neuroni, ciascuno con caratteristiche specifiche in termini molecolari, morfologici e funzionali. Ma dove sono nati questi neuroni? Come sviluppano le loro proprietà distinte? Al momento non abbiamo risposte...

«Dipende»: la psicologia della salute, dello stress e della vita quotidiana

C'è una battuta che si sente spesso, e da molto tempo, nel mio dipartimento: la migliore risposta a quasi tutte le domande sulla psicologia è 'dipende'. È bello sentire che hai molto controllo sulla tua vita? Dipende. Lo stress fa sempre male? Dipende. L'esercizio...

Il sogno: quando il cervello è in pausa, ma lavora sodo

Per circa 16 ore al giorno, i vari sistemi del nostro corpo lavorano in sintonia con la nostra mente per minimizzare i rischi per la nostra persona o per evitarli del tutto.

Poi ci corichiamo.

Incoscienti e paralizzati dal collo in giù, permettiamo a noi stessi di...

Tagliare le calorie rallenta l'invecchiamento?

Tagliare le calorie può ridurre il rischio di malattie legate all'età e può anche aiutare a vivere più a lungo, suggerisce un nuovo piccolo studio.

Le persone nello studio che hanno ridotto le loro calorie giornaliere del 15% per due anni hanno sperimentato due effetti...

Come perdiamo la memoria? Un passo alla volta, dicono i ricercatori

Nei topi, nei ratti, nelle scimmie e nelle persone, l'invecchiamento può incidere sulle funzioni cognitive.

Un nuovo studio condotto da ricercatori della Yale University e dell'Université de Montréal rivela che esiste un denominatore comune nel declino di tutte queste...

 

I prossimi eventi:

Gruppo Auto-Mutuo-Aiuto Valdobbiadene

Lunedì, 26 March 2018 18:00 - 19:30
Riscoprirsi risorsa tra persone unite dallo stesso problema, partecipando ai Gruppi di...
Luogo : Palazzo Celestino Piva, Via Piva, Valdobbiadene

CA Montebelluna: Demenze - risorse e servizi

Martedì, 10 April 2018 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer"

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna

Gruppo Auto-Mutuo-Aiuto Altivole

Martedì, 10 April 2018 20:30 - 22:30
Riscoprirsi risorsa tra persone unite dallo stesso problema, partecipando ai Gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto...
Luogo : Centro Sociale, Via Roma 21, Altivole

CA Pedemontano: Disturbi comportamentali e i film che li raccontano

Giovedì, 19 April 2018 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Polivalente 'La Roggia', Via Caozocco 10, S. Zenone degli Ezzelini

CA Cornuda: Servizi Territoriali e Servizi Residenziali

Venerdì, 20 April 2018 17:00 - 18:30
"... la demenza non è solo Alzheimer ..."
Il Caffè Alzheimer 'Incontriamoci al caffè', una iniziativa...
Luogo : Sala Consiliare Comune Cornuda, P.zza Giovanni XXIII, 1

 

Il sito propone l'acquisto online di vari prodotti, un atto di solidarietà che aiuta la continuità dei servizi offerti a malati e famigliari. Ecco alcuni prodotti scelti in modo casuale:

Rosso DOC Ca'Rossa

Il vino rosso “Rosso Ca’ Rossa” è ottenuto da un uvaggio di Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc...

Bassano

Bassano: Immagini senza tempo.
Un’eccezionale raccolta di immagini storiche e cortoline d’epoca...

Prosecco Spumante

Il “Prosecco Spumante Extra Dry Ca’ Rossa” è ottenuto da uve “Prosecco Balbi” e “Prosecco...

Bobby piccolo

Cagnolino ottenuto da un asciugamano piccolo di spugna in puro cotone, dimensione 30x30 cm.
Disponibile...

Viaggio nelle Venezie - Verona

Immagini VeronaCollana Viaggio nelle Venezie Verona, Civiltà della bellezza
 
La città Scaligera e il suo straordinario...

Monti azzurri

I Monti Azzurri: Atlante dei Colli Euganei
La particolare ubicazione, la genesi vulcanica, i diversi...

Clicca per accedere alla sezione «Acquisti solidali».

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2018 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°