Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Ecco di seguito gli aggiornamenti della scorsa settimana del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

La nonna sta diventando sempre più incontinente con l'Alzheimer: consigli?

In primo luogo, è buona norma escludere altre condizioni che possono causare incontinenza urinaria. Può esserci un problema che potrebbe alterare la valutazione del medico. Sintomi come sangue nelle urine, problemi alla prostata negli uomini, urine con odore nocivo,...

'E che cavolo papà ... buongiorno vicini!'

Le volgarità riempivano l'aria e, poiché era abbastanza caldo fuori e la mia scrivania di casa è adiacente alla porta d'ingresso, sono sicuro che lo scambio pieno di bestemmie si è sentito in tutto il quartiere, compresa la nuova coppia di vicini che occupava la casa...

'Ho vissuto anni con una diagnosi di Alzheimer, ma si è rivelata errata'

Venti anni fa, a 39 anni, ho cominciato a avere problemi cognitivi e di memoria. Medico di base e neurologi mi hanno detto che ero stressato e depresso.

Mi è stato anche diagnosticato una lieve deterioramento cognitivo (MCI). Dieci anni dopo ho avuto un'altra diagnosi....

Ricercatori sudcoreani hanno sviluppato test per prevedere l'Alzheimer

Un team di ricerca sudcoreano ha sviluppato una tecnologia per predire il Morbo di Alzheimer (MA) nelle persone normali, attraverso i risultati del test del sangue. Con la sua acquisizione da parte di un'azienda specializzata nella diagnosi e nel trattamento di Alzheimer,...

Se sei single hai il doppio delle probabilità di sviluppare una demenza

Un nuovo studio ha trovato che essere single può quasi raddoppiare il rischio di demenza.

I ricercatori hanno studiato sei anni di dati basati sugli stili di vita di 6.677 persone da 52 a 90 anni, per vedere se esiste una correlazione tra il mantenimento di rapporti...

Senilità cellulare in mezza età: cervello risponde iniziando o finendo percorso verso la demenza

I ricercatori dell'Università del Texas di Houston hanno scoperto una caratteristica finora ignota dell'invecchiamento delle cellule cerebrali, che potrebbe aiutare a individuare il Morbo di Alzheimer (MA) ad insorgenza tardiva, prima che comincino i sintomi. Lo studio...

Intervento nutrizionale con Souvenaid è efficace nel rallentare l'Alzheimer

Lo studio clinico pionieristico LipiDiDiet fa parte di un grande progetto finanziato dall'Unione Europea e ha coinvolto 311 pazienti in 11 siti di quattro paesi (Finlandia, Germania, Paesi Bassi e Svezia). La sperimentazione comprendeva pazienti con Alzheimer prodromico...

L'Alzheimer potrebbe essere un problema di tutto il corpo

Da sempre si è dato per scontato che il Morbo di Alzheimer (MA), la prima causa di demenza, abbia origine nel cervello.

Ma una ricerca dell'Università della Columbia Britannica e di scienziati cinesi indica che potrebbe essere causata da guasti che accadono altrove...

Fontana della giovinezza? Spiacenti, non esiste

L'invecchiamento è una parte naturale della vita, ma non impedisce agli scienziati di intraprendere molti sforzi per fermare il processo. E' purtroppo probabile che questi tentativi siano inutili, secondo dei ricercatori dell'Università dell'Arizona che hanno dimostrato...

Cloto: il gene che protegge dal declino cognitivo in vecchiaia

I ricercatori dell'Istituto di Neuroscienze dell'Università Autonoma di Barcellona (INc-UAB) e dell'Istituto di ricerca Vall d'Hebron (VHIR) sono i primi a dimostrare che la regolazione del gene Cloto del cervello, mediante terapia genica, protegge i topi dai problemi...

Nuova ricerca mostra dove appaiono i primi segni di Alzheimer nel cervello

I cambiamenti iniziali provocati dal Morbo di Alzheimer (MA) nel cervello si verificano attraverso la ritenzione della proteina amiloide-β (amiloide-beta). Il processo inizia 10-20 anni prima che i primi sintomi diventino evidenti nel paziente.

Un gruppo di ricerca...

Le amicizie strette sono collegate a una memoria migliore

Mantenere amicizie positive, calde e affidabili potrebbe essere la chiave per un declino più lento della memoria e del funzionamento cognitivo, secondo un nuovo studio eseguito alla Northwestern University.

Secondo la ricerca, i 'SuperAger' (over 80 con capacità cognitive...

Perché la musica è così potente per la nostra mente?

È normale pensare alla musica solo come a una sequenza di suoni, registrata e codificata, ma ferma: un fenomeno acustico al quale rispondiamo per come lo sentiamo. La fonte del potere della musica, secondo questo profilo, risiede nelle note stesse. Capire come la musica...

Come regola il cervello adulto la produzione di nuovi neuroni?

Prima che nasciamo, il cervello in sviluppo crea un numero incredibile di neuroni, che migrano verso parti specifiche del cervello per prepararci alla vita.

Contrariamente alla credenza comune, la genesi di nuovi neuroni non si ferma alla nascita o addirittura nell'infanzia....

Proteina del sangue impedisce l'auto-riparazione del cervello

Immagina un filo elettrico nudo, senza il suo normale rivestimento in plastica; è esposto agli elementi e rischia di essere degradato. E, senza isolamento, non può condurre l'elettricità come un filo rivestito.

Ora immagina che questo filo sia dentro il tuo cervello....

 

I prossimi eventi:

CA Montebelluna: Il ruolo delle attività quotidiane, valorizzarle, mantenerle

Martedì, 14 November 2017 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer"

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna

La terapia occupazionale: il fare insieme per dare senso alla giornata di una persona malata di demenza - Caffè Alzheimer Pedemontano

Giovedì, 16 November 2017 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Via Campagna 46, Loria

CA Segusino: Invecchiamento cerebrale sano e patologico- differenze

Venerdì, 17 November 2017 17:00 - 18:30
"... la demenza non è solo Alzheimer ..."
Il Caffè Alzheimer 'Incontriamoci al caffè', una iniziativa...
Luogo : Centro Ricreativo Anziani, Viale Italia 46, Segusino (TV)

CA Montebelluna: Film 'Tutto quello che vuoi'

Martedì, 12 December 2017 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer"

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna

CA Cornuda: Il ruolo del Medico di Medicina Generale per diagnosi e assistenza

Venerdì, 15 December 2017 17:00 - 18:30
"... la demenza non è solo Alzheimer ..."
Il Caffè Alzheimer 'Incontriamoci al caffè', una iniziativa...
Luogo : Sala Consiliare Comune Cornuda, P.zza Giovanni XXIII,1

 

Il sito propone l'acquisto online di vari prodotti, un atto di solidarietà che aiuta la continuità dei servizi offerti a malati e famigliari. Ecco alcuni prodotti scelti in modo casuale:

Bobby medio

Cagnolino ottenuto da un asciugamano di spugna di puro cotone, dimensione 40 x 60 cm.
Disponibile nei...

Set 2 Bobby

Set di 2 cagnolini ottenuti da asciugamani di spugna in puro cotone, dimensioni 110x60 e 40x60 cm.
Disponibile...

Viaggio nelle Venezie - Volume introduttivo

Viaggio nelle Venezie Volume introduttivo - Nuova edizione 2012
«Sartie di navi, distese...

Olio extra vergine oliva

L'olio ottenuto dai 1600 olivi delle coltivazioni Ca' Rossa permette all'Azienda Agricola Saporiti Angelo...

Archetto antisosta

Archetto antisosta verniciato in rosso con dispositivo per lucchetto.
Il prezzo comprende l'IVA vigente.
Il...

Coppia terminali x rallentatori 3M

I rallentatori di velocità sollecitano il veicolo in transito, imprimendogli un'accelerazione verticale...

Clicca per accedere alla sezione «Acquisti solidali».

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2017 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°