Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Ecco di seguito gli aggiornamenti della scorsa settimana del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

Nella mente di un malato di demenza

Fino ad ora non ero mai riuscita a capire ciò che ha passato mia madre un decennio fa, quando i suoi occhi grigio-azzurri hanno cominciato a tremare di paura. Le chiedevamo sempre: "Ti ricordi?", cercando disperatamente di scuotere la sua memoria.

Qualche giorno...

'Non ce la faccio ad affrontare la pressione della festa e la demenza della mamma'

Quest'anno è il mio turno di preparare la cena di famiglia del Giorno del Ringraziamento. Mi sento di non riuscire ad affrontare il mio lavoro, i ragazzi, l'animazione o mia madre che ha iniziato a avere problemi maggiori con la sua demenza.
firmato, un...

È stato un anno brutale nella ricerca di Alzheimer: dove guardano ora i ricercatori?

Per gli ultimi 14 anni la ricerca di un trattamento per l'Alzheimer non ha avuto successo. L'ultimo fallimento è avvenuto in settembre, quando l'Axovant ha dichiarato che il suo farmaco intepirdina non ha superato l'ultima fase di sperimentazione.

Per l'Alzheimer ci...

Come muoiono le cellule cerebrali nell'Alzheimer e nella FTD

Degli scienziati hanno scoperto che la rimozione del gene regolatorio LSD1 nei topi adulti induce cambiamenti nell'attività genica che assomigliano inaspettatamente a quelli dell'Alzheimer.

E hanno pure accertato che la proteina LSD1 è perturbata anche nei campioni cerebrali...

Studio: è sicuro curare i pazienti con demenza con trombolitici

I pazienti con demenza trattati con trombolisi endovenosa, attraverso potenti farmaci trombolitici, non hanno alcun rischio grave di emorragia cerebrale o di morte rispetto ad altri pazienti che ricevono lo stesso trattamento, riferisce uno studio condotto al Karolinska...

Intervista a Michael Halewood: la diagnosi di Alzheimer fa perdere l'anima?

Che cosa è l'Alzheimer?
Non appena si comincia a cercare di definire il Morbo di Alzheimer, si incontrano problemi. Se viene classificato come una forma di "demenza", allora l'eredità di questa parola inizia a mordere. La parola "demenza" deriva da due termini latini,...

Sette abitudini che aumentano il rischio di demenza

È normale che la funzionalità del cervello diminuisca quando invecchiamo. Ma questo non significa che non puoi fare niente. Ci sono cose che puoi fare per migliorare la funzionalità del cervello e ridurre il rischio di demenza.

Ad esempio, è possibile usare dei trucchi...

Sette modi per migliorare la memoria a breve termine

Hai mai iniziato una conversazione, ma poi hai dimenticato quello che volevi dire? O sei entrato nel supermercato solo per dimenticare quello che volevi acquistare? Se hai risposto sì a queste due domande, la tua memoria a breve termine potrebbe richiedere un certo miglioramento.

La...

Essere inconsapevoli della perdita di memoria predice l'Alzheimer

Anche se la perdita di memoria è un sintomo precoce dell'Alzheimer, la sua presenza non significa che una persona svilupperà la demenza.

Un nuovo studio eseguito al Centro Tossicodipendenza e Salute Mentale (CAMH) di Toronto, in Canada, ha trovato un modo clinicamente...

La menopausa innesca cambiamenti metabolici nel cervello che possono portare all'Alzheimer

Un team della Weill Cornell Medicine e dell'Università dell'Arizona ha dimostrato con una nuova ricerca che la menopausa causa cambiamenti metabolici nel cervello che possono aumentare il rischio di Alzheimer.

I risultati, pubblicati ieri ​​10 ottobre 2017 in PLoS...

La demenza contribuisce all'aumento dei premi assicurativi sanitari in Australia

I premi delle assicurazioni sanitarie private che continuano a superare l'inflazione ci dicono due cose: i trattamenti continuano ad aumentare in termini di costo; stiamo usando di più questi trattamenti con l'invecchiamento della popolazione. I critici delle assicurazioni...

Come prepararsi a prendersi cura di una persona con demenza

Non è raro sentirsi mal attrezzati come partner di cura primaria per il proprio caro con demenza. Con il senno di poi si potrebbe arrivare a pensare: "ho fatto molti errori", "vorrei aver fatto più ricerche", "se solo avessi prestato maggiore attenzione ai piccoli...

Alzheimer: differenze tra insorgenza precoce e tarda

Alice guardò il marito con un'espressione che mischiava amore e preoccupazione. "Tutto è iniziato circa un anno fa", ha detto, "subito dopo il 58° compleanno di Ed. All'inizio abbiamo notato che parlava più lentamente e a volte non riusciva a dire la parola che voleva....

Uso di farmaci modificanti l'artrite reumatoide aumenta il rischio di demenza

Secondo una ricerca pubblicata in Toxicology and Applied Pharmacology, i partecipanti trattati per l'artrite reumatoide (RA) con farmaci sintetici convenzionali antireumatici modificanti la malattia (csDMARD) hanno mostrato una associazione significativa con lo sviluppo...

Come individuare i primi segnali di demenza nel genitore che invecchia?

Tuo padre continua a mettere le chiavi nel posto sbagliato, o tua madre sta ripetendo le frasi? Dovresti essere preoccupato per la demenza? Se quei problemi apparentemente minori sono nuovi, la risposta è si.

"Le persone tendono ad attribuire troppo al normale invecchiamento...

Le onde cerebrali sono diverse per ogni tipo di apprendimento

Riuscire a capire come pedalare in bici e memorizzare le regole degli scacchi sono attività che richiedono due tipi diversi di apprendimento e ora per la prima volta dei ricercatori sono riusciti a distinguere ogni tipo di apprendimento dalla forma dell'onda cerebrale...

Il peso dell'assistenza all'Alzheimer non deve rimanere solo sulle famiglie

Il numero di persone affette da Alzheimer (AD) nel mondo è salito drasticamente negli ultimi decenni. I principali progressi nell'assistenza sanitaria hanno contribuito a un rapido invecchiamento della popolazione, che così ha un rischio più elevato di sviluppare l'AD....

Dale Bredesen: l'Alzheimer può essere invertito

Alzheimer: una diagnosi che fa sprofondare le persone nella disperazione, una sentenza di morte per i vivi, che deruba in modo implacabile la capacità di calcolare e comprendere, di conversare e di connettersi con tutto ciò che rende noi umani e significativa la vita.

Ora...

 

I prossimi eventi:

L'importanza della relazione e del contatto: il nurturing touch (incontro pratico) - Caffè Alzheimer Pedemontano

Giovedì, 19 October 2017 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Via Campagna 46, Loria

La terapia occupazionale: il fare insieme per dare senso alla giornata di una persona malata di demenza - Caffè Alzheimer Pedemontano

Giovedì, 16 November 2017 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Via Campagna 46, Loria

Consapevolezza e accettazione della malattia: i benefici della Mindfulness - Caffè Alzheimer Pedemontano

Giovedì, 21 December 2017 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Sede Municipale – Piazza 13 Martiri, Cavaso del Tomba

 

Il sito propone l'acquisto online di vari prodotti, un atto di solidarietà che aiuta la continuità dei servizi offerti a malati e famigliari. Ecco alcuni prodotti scelti in modo casuale:

Collana VIAGGIO NELLE VENEZIE (completa)

Collana “Viaggio nelle Venezie”: otto volumi dedicati alla Terra veneta, finemente stampati, riuniti...

Viaggio nelle Venezie - Verona

Immagini VeronaCollana Viaggio nelle Venezie Verona, Civiltà della bellezza
 
La città Scaligera e il suo straordinario...

Viaggio nelle Venezie - Treviso

Immagini TrevisoCollana Viaggio nelle Venezie Treviso, i luoghi del colore
 
Alla scoperta della città famosa per...

I Mestieri di Venezia

I Mestieri di Venezia Storia, arte, devozione delle corporazioni dal XIII al XVIII secolo
Un viaggio...

Viaggio nelle Venezie - Vicenza

Immagini VicenzaCollana Viaggio nelle Venezie Vicenza, la Provincia preziosa
 
Una città “preziosa” per i sontuosi...

Localizzatore indossabile WEAR2

Nuovo GPS Tracking “WEAR2” che rivoluziona il settore sanitario. Le persone con Alzheimer, demenza...

Clicca per accedere alla sezione «Acquisti solidali».

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2017 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°