Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Ecco di seguito gli aggiornamenti della scorsa settimana del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

Perchè il papà ha sempre prurito in testa?

Molte persone con Alzheimer o demenza si grattano o si pizzicano continuamente la pelle.

Il prurito può essere causato da una serie di ragioni, anche se spesso coloro che hanno la malattia iniziano ad avere comportamenti ossessivo-compulsivi, che sono difficili da frenare.

Elimina...

Le cellule che ringiovaniscono il cervello: nuove scoperte sull'Alzheimer

L'Alzheimer è una malattia neurodegenerativa manifestata da vari processi patologici neuronali e da un declino significativo della funzione cerebrale.

Degli aggregati di proteina amiloide-beta ('placche') si accumulano all'interno e tra le cellule cerebrali. A causa sia...

Il Ristorante delle Ordinazioni Sbagliate: solo cameriere con demenza e il piatto è a sorpresa

Una delle cose più frustranti che ci possono accadere al ristorante è ordinare un piatto ma riceverne un altro.

Sorprendentemente, un ristorante offre proprio questo: The Restaurant of Order Mistakes (il ristorante delle ordinazioni sbagliate, riferimento intelligente...

La dieta 'occidentale' aumenta la patologia di Alzheimer (nei topi)

I topi obesi con una particolare versione del gene fortemente associato all'Alzheimer (AD) negli esseri umani, mostrano di avere più patologia di Alzheimer, secondo una nuova ricerca pubblicata su eNeuro.

Lo studio suggerisce che i cambiamenti nello stile di vita...

Identificato nuovo potenziale biomarcatore dell'Alzheimer

In uno dei più grandi studi eseguiti finora che fanno uso della metabolomica (lo studio dei composti creati da varie reazioni chimiche nel corpo), i ricercatori sono riusciti a identificare nuovi composti circolanti associati al rischio di sviluppare demenza e Alzheimer...

Come aiutare un/a amico/a con demenza?

Caro Steve,
Innanzitutto, dico che io e mio marito rispettiamo e apprezziamo i consigli che offri nella tua rubrica. Sei diretto e, molto spesso, profondo nel modo in cui delinei una situazione e poi la affronti. Ci rivolgiamo a te sperando solo in questo tipo...

Una singola scansione PET a 2 tempi individua i marcatori dell'AD

Muoiono più persone per Alzheimer che per cancro alla prostata e al seno insieme. E' fondamentale individuare la malattia prima che si presentino sintomi importanti, per preservare la funzionalità del cervello e aiutare i pazienti a mantenere la qualità di vita.

Un...

Studio insiste sull'ipotesi amiloide come prima fase dell'Alzheimer

Gli anziani con livelli elevati di placche che intasano il cervello - ma che senza di queste avrebbero una cognizione normale - hanno un più rapido declino mentale che suggerisce l'Alzheimer, secondo un nuovo studio guidato dalla University of Southern California che ha...

Preoccupazioni per la salute di chi si occupa di malati di demenza

Quasi la metà delle persone che si occupano di un coniuge con demenza in Irlanda trascorrono tutto il loro tempo da svegli impegnati in questo compito, ha scoperto un nuovo studio.

La ricerca ha anche trovato che il 15% aveva lasciato il proprio lavoro per occuparsi del...

Lavorare a maglia può rallentare l'inizio della demenza, secondo studio

È ufficiale, lavorare a maglia ti fa bene.

Un rapporto di 'Knit for Peace UK', intitolato "I benefici per la salute del lavoro a maglia", afferma che il passatempo può abbassare la pressione sanguigna, indurre un senso di benessere e rallentare l'insorgenza della...

Più sono le placche amiloidi in mezza età, maggiore sarà il declino cognitivo più avanti

Un nuovo studio dell'Università del Texas di Dallas ha scoperto che la quantità di placche amiloidi nel cervello di una persona prevede la velocità con cui la sua cognizione diminuirà nei quattro anni successivi.

Lo studio, pubblicato in JAMA Neurology, ha usato...

Darce Fardy: Ehi sindaco! serve un ispettore dei marciapiedi?

Quindi a noi anziani è stato detto che siamo in troppi. Le statistiche del Canada riferiscono che siamo più noi che loro. Ti chiedi cosa significa? Come scrive la giornalista Sandra Martin, gli anziani "non si liberano di questo trambusto mortale (*) con la velocità...

Le microglia nelle neurodegenerazioni: buone o cattive?

L'impatto preciso delle microglia nelle malattie neurodegenerative come l'Alzheimer e il Parkinson è ancora poco chiaro.

Nel cervello, le cellule microgliali migrano verso i siti di danno neurale in risposta ai segnali neuro-infiammatori e eliminano le cellule morenti...

Vivere da soli con l'Alzheimer: le carenze dell'assistenza

Ricercatori svedesi riferiscono in una ricerca pubblicata sul Journal of Alzheimer's Disease che il 46% dei pazienti con diagnosi di Alzheimer in Svezia vive da solo nella loro casa, in particolare le donne anziane.

I pazienti che vivono da soli non ricevono la...

Trovato un legame tra infiammazione e malattie mentali

Fino al 75 per cento dei pazienti con lupus eritematoso sistemico - una malattia autoimmune incurabile chiamata di solito lupus - sperimentano sintomi neuropsichiatrici. Ma finora non erano chiari i meccanismi che sottendono gli effetti del lupus sul cervello

Ora,...

Studio indica che il Parkinson potrebbe partire dall'intestino

Ricerche recenti sul Parkinson si sono focalizzate sulla connessione intestino-cervello, esaminando i batteri dell'intestino dei pazienti e cercando anche di capire se l'interruzione del nervo vago (che collega stomaco e cervello) potrebbe proteggere alcune persone dalla...

Molta attività cerebrale non sempre favorisce memoria e attenzione

Una nuova ricerca di revisione ha messo sotto i riflettori i nuovi modi di comprendere la causa dei disturbi cognitivi, come i problemi con la memoria e l'attenzione della schizofrenia e dell'Alzheimer.

La revisione è stata appena pubblicata in una speciale edizione...

 

I prossimi eventi:

Recital IL CUORE NON DIMENTICA

Giovedì, 22 June 2017 20:45
L'Associazione Alzheimer di Riese Pio X e la Filodrammatica 'Bepi Sarto' presentano il recital:
Il...
Luogo : Casa Riese, Riese Pio X (TV)

Gruppo Auto-Mutuo-Aiuto

Martedì, 27 June 2017 17:45 - 19:15
Riscoprirsi risorsa tra persone unite dallo stesso problema, partecipando ai Gruppi di...
Luogo : Palazzo Celestino Piva, Via Piva, Valdobbiadene

Gruppo Auto-Mutuo-Aiuto Altivole

Martedì, 11 July 2017 20:30 - 22:00
Riscoprirsi risorsa tra persone unite dallo stesso problema, partecipando ai Gruppi di...
Luogo : Centro Sociale, Via Roma 21, Altivole (Sala Centro Sollievo)

Gruppo Auto-Mutuo-Aiuto

Martedì, 25 July 2017 17:45 - 19:15
Riscoprirsi risorsa tra persone unite dallo stesso problema, partecipando ai Gruppi di...
Luogo : Palazzo Celestino Piva, Via Piva, Valdobbiadene

 

Il sito propone l'acquisto online di vari prodotti, un atto di solidarietà che aiuta la continuità dei servizi offerti a malati e famigliari. Ecco alcuni prodotti scelti in modo casuale:

Bobby medio

Cagnolino ottenuto da un asciugamano di spugna di puro cotone, dimensione 40 x 60 cm.
Disponibile nei...

Localizzatore indossabile MICRO

Nuovo GPS Tracking “MICRO” che rivoluziona il settore sanitario. Le persone con Alzheimer, demenza...

Olio extra vergine oliva

L'olio ottenuto dai 1600 olivi delle coltivazioni Ca' Rossa permette all'Azienda Agricola Saporiti Angelo...

Set 3 Bobby

Set di 3 cagnolini ottenuti da asciugamani di spugna in puro cotone, dimensioni 110x60, 40x60 e 30x30...

Marostica

Marostica: I castelli, le mura, il borgo.
Il suggestivo racconto – in parole e immagini – dell’origine,...

Viaggio nelle Venezie - Padova

Immagini PadovaCollana Viaggio nelle Venezie Padova, Città tra pietre e acque
 
Un suggestivo viaggio alla scoperta...

Clicca per accedere alla sezione «Acquisti solidali».

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2017 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°