Cosa si è detto ieri nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto ieri nel Mondo dell'Alzheimer

Buongiorno

Ecco di seguito gli aggiornamenti di ieri del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

Nuovo esame dell'occhio permette la diagnosi di Alzheimer prima della comparsa dei sintomi

Gli scienziati potrebbero aver superato un ostacolo importante nello sviluppo di terapie per l'Alzheimer, creando una nuova tecnologia che osserva nella parte posteriore dell'occhio la progressione della malattia, prima della comparsa dei sintomi.

Questo mese...

Studio trova legame tra lesione cerebrale traumatica e Parkinson, ma non con l'Alzheimer

La lesione cerebrale traumatica (TBI) con perdita di conoscenza (LOC) può essere associata al successivo sviluppo del Parkinson, ma non dell'Alzheimer o della demenza incidente, secondo uno studio condotto alla Facoltà di Medicina del Mount Sinai e alla Facoltà di Medicina...

Paura della demenza? Ecco come ridurre il rischio e rimanere mentalmente in forma

Non si tratta solo di mangiare mirtilli, anche se si dovrebbe farlo. Non è solo quanti bicchieri di vino si bevono, anche se uno è più che sufficiente. Non si tratta solo di imparare il francese, anche se 'bien pour toi' se lo fai.

Queste cose fanno bene al tuo...

La perdita di memoria inizia in mezza età, e dipende dal cambio del centro di interesse

L'incapacità di ricordare dei dettagli, come ad esempio la posizione degli oggetti, parte all'inizio della mezza età (dai 40 anni) e può essere il risultato del cambio di informazioni sulle quali si concentra il cervello durante la formazione e il recupero della memoria,...

L'Alzheimer riduce la capacità di percepire il dolore

Le persone con Alzheimer non percepiscono subito il dolore come gli anziani sani, e questo può portare a ritardi e sottostima del dolore.

Secondo quanto ha riferito un gruppo di ricercatori della Vanderbilt su BMC Medicine, questa rilevazione alterata del dolore...

Secondo ricercatori australiani un vaccino per l'Alzhemeir sarà disponibile tra pochi anni

Entro i prossimi due o tre anni potrebbe essere testato sugli esseri umani un vaccino per prevenire e anche invertire le prime fasi dell'Alzheimer e della demenza, dopo essere stato "finanziato" dal governo degli Stati Uniti.

I ricercatori della Flinders University del...

Studio su "Big Data" scopre il primo segnale dello sviluppo dell'Alzheimer

 

Gli scienziati del Montreal Neurological Institute and Hospital hanno usato un potente strumento per capire meglio la progressione dell'Alzheimer a insorgenza tardiva (loAD), identificando i suoi primi segnali fisiologici.

Lo studio, guidato dal Dr....

Convivere con la demenza: 7 consigli ai caregiver

Se qualcuno nella tua famiglia ha avuto la diagnosi di demenza, potresti sentirti triste, arrabbiato o impaurito del futuro. Quando la persona cara sperimenta perdite progressive della memoria, come riuscirai a gestire la situazione?

Trattare con la demenza è difficile...

Per imparare e ricordare, dei geni devono essere spenti, altrimenti ...

Ogni volta che giochi una partita di basket, ti fai una tazza di caffè o premi l'interruttore della luce, nel tuo cervello si accendono dei geni. Quegli stessi geni di solito si spengono quando cessa l'attività, ma se non accade ci possono essere delle conseguenze dannose.

Uno...

Nuova tecnica di scansione 3D mostra schemi inaspettati di placche di amiloide

Ricercatori della Rockefeller University hanno usato una tecnica di scansione sviluppata di recente (che rende trasparente i tessuti) per esaminare il tessuto cerebrale di pazienti deceduti con Alzheimer, osservando strutture non casuali e di ordine superiore di placche...

Lento, lento, veloce, veloce, lento: ecco il ritmo di accumulo delle proteine nel cervello di Alzheimer

Il fondamento della vita è la capacità delle molecole biologiche, come il nostro DNA, di auto-replicarsi, in un processo che di solito coinvolge un macchinario cellulare complesso.

Tuttavia, alcune strutture di proteine ​​riescono a replicarsi senza alcuna ulteriore...

Il danno alla memoria di lavoro provocato dall'alcol è maggiore negli anziani che nei giovani

La memoria di lavoro può essere vista come una memoria a breve termine, che trattiene temporaneamente nella mente  le idee e gli eventi recenti per un richiamo rapido successivo. La memoria di lavoro spesso diminuisce con l'età e può anche essere sensibile alle...

L'esercizio mentale e quello fisico agiscono su aspetti diversi della mente

La stimolazione cognitiva migliora la funzione esecutiva mentre l'attività aerobica migliora la memoria, secondo una nuova ricerca del Center for BrainHealth dell'Università del Texas di Dallas.

Lo studio, pubblicato su Frontiers in Human Neuroscience, ha...

Le proteine Tau si diffondono nel cervello nello spazio extracellulare

Una proteina tossica di Alzheimer può diffondersi nel cervello, saltando da un neurone all'altro, tramite lo spazio extracellulare che circonda i neuroni del cervello.

Questa la conclusione di uno studio eseguito alla Columbia University, pubblicato online su Nature Neuroscience.

La...

Gli integratori antiossidanti dovrebbero essere presi SOLO sotto controllo

La stampa generalista, e migliaia di prodotti nutrizionali, mettono in guardia dai radicali di ossigeno o dallo stress ossidativo e suggeriscono di prendere i cosiddetti antiossidanti per prevenire o curare le malattie.

Il professore Pietro Ghezzi, della Brighton and...

Cosa può fare un post toccante su FB a proposito della madre con Alzheimer ...

La cantautrice Jann Arden ha condiviso su Facebook una fotografia del suo rapporto con la madre, una donna che, secondo quello che dice, può guardarla con un odio incredibile un minuto e poi improvvisamente tornare ad essere se stessa, a causa dell'Alzheimer.

Nel post...

Un casco per individuare in anticipo i cambiamenti dell'Alzheimer

I ricercatori del Centro di Tecnologie Biomediche (CTB) dell'Universidad Politécnica de Madrid (UPM) hanno dimostrato che il modello anormale di connettività funzionale nei pazienti con decadimento cognitivo lieve può essere considerato un indicatore delle alterazioni...

Cominciamo ora a capire la responsabilità del gene TREM2 nell'Alzheimer

Le persone con una copia variante del gene TREM2 hanno un aumento del rischio di sviluppare l'Alzheimer, ma i ricercatori stanno solo ora iniziando a capire perché.

Uno studio della Genentech ha scoperto dettagli del modo in cui un tipo di cellule immunitarie aiuta il...

Depressione, demenza o entrambe?

Come si capisce se una persona anziana soffre di depressione o di demenza? E' possibile che qualcuno abbia entrambe le condizioni? Perché è così difficile distinguere tra i due disturbi? 

La depressione rispecchia una serie di caratteristiche biologiche...

I danni al cervello causati da contatti sportivi sono visibili anche dopo anni

Gli atleti universitari con una storia di trauma cranico hanno cambiamenti nelle dimensioni, nel flusso di sangue e nelle connessioni nel cervello per mesi e anche anni dopo l'infortunio; secondo un nuovo studio, sono modifiche non presenti negli atleti senza traumi precedenti.

Lo...

 

I prossimi eventi:

Come funziona la mente di una persona malata di demenza.

Giovedì, 15 September 2016 05:00pm - 07:00pm
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Sollievo di Loria – Via Campagna, 46

Istruzioni d’uso per rendere piacevole e sicuro il momento del pasto

Giovedì, 20 October 2016 05:00pm - 07:00pm
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Sollievo di Loria – Via Campagna, 46

 

Il sito propone l'acquisto online di vari prodotti, un atto di solidarietà che aiuta la continuità dei servizi offerti a malati e famigliari. Ecco alcuni prodotti scelti in modo casuale:

Set 2 Bobby

Set di 2 cagnolini ottenuti da asciugamani di spugna in puro cotone, dimensioni 110x60 e 40x60 cm.
Disponibile...

Cru Cabernet Sauvignon

Il vino Rosso D.O.C. ?CRU d?annata? è ottenuto da un uvaggio di Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc.
La...

Viaggio nelle Venezie - Verona

Immagini VeronaCollana Viaggio nelle Venezie Verona, Civiltà della bellezza
 
La città Scaligera e il suo straordinario...

Le virtù delle piante

Le virtù delle piante: Vis Naturae
L’antica storia delle proprietà vegetali, del loro uso nei regimi...

Marginatore con gemma

Delineatori di margine (marginatori)
Segnalimite europeo bianco/rosso – con gemma di cm. 5x18, collocati...

Localizzatore indossabile MICRO + smartphone

Nuovo GPS Tracking “MICRO” che permette alle persone con Alzheimer, demenza, autismo e...

Clicca per accedere alla sezione «Acquisti solidali».

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2016 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°