Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Ecco di seguito gli aggiornamenti della scorsa settimana del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

E' tempo di prendere sul serio l'ageismo

“L'ageismo è davvero una cosa reale? Non è triste che con l'età, tutti perdono la loro memoria, la pazienza, l'utilità e il valore e diventano sempre più depressi, scontrosi, inermi, malati, incompetenti, solitari, testardi, poco attraenti e onerosi per la società?

Questi...

Continua a fare esercizio: fa bene alla materia grigia del cervello

L'esercizio cardiorespiratorio (cammino svelto, corsa, bici e qualsiasi altro esercizio che induce il cuore a pompare) fa bene la tuo corpo, ma può anche rallentare i cambiamenti cognitivi nel cervello?

Uno studio condotto dal Centro Tedesco Malattie Neurodegenerative...

Gli engrammi stanno emergendo come unità base della memoria

Anche se lo scienziato Richard Semon ha introdotto 115 anni fa il concetto di 'engramma', per porre una base neurale della memoria, le prove dirette degli engrammi hanno iniziato ad accumularsi solo di recente, quando si sono resi disponibili tecnologie e metodi sofisticati.

In...

Ecoterapia: attingere dalla natura per migliorare il benessere

Ben un adulto su sei ogni settimana ha problemi di salute mentale come la depressione o l'ansia. E la cattiva salute mentale non è solo una delle cause più comuni di malattia in tutto il mondo, è anche in aumento. È quindi essenziale trovare il modo per...

Come essere all'altezza della sfida quotidiana del caregiving per l'Alzheimer?

Trova ristoro.

Trova ristoro dal chiederti se sei brava/o abbastanza o se offri il tipo 'giusto' di assistenza alla persona cara. Trova ristoro dal confrontarti con altri caregiver o operatori sanitari. Ristoro dalle tue paure, le tue ansie e la tua disperazione.

Renditi...

Riusciremo mai a imitare il re della rigenerazione dei neuroni, il pesce-zebra?

Il pesce zebra è un maestro della rigenerazione: se perde cellule cerebrali a causa di un infortunio o di una malattia, può semplicemente farle ricrescere, al contrario degli esseri umani per i quali questo avviene solo nella fase fetale. Tuttavia, il pesce zebra è...

Stile di vita può rallentare la demenza frontotemporale, anche se di origine genetica

Uno stile di vita attivo fisicamente e mentalmente conferisce  resilienza alla demenza frontotemporale (FTD), anche nelle persone il cui profilo genetico rende praticamente inevitabile lo sviluppo finale della malattia, secondo una nuova ricerca condotta da scienziati...

Nuova tecnica a ultrasuoni migliora in modo significativo le prestazioni del cervello nell'Alzheimer

Nelle malattie neurologiche come l'Alzheimer, il Parkinson o la sclerosi multipla, si perdono di continuo i neuroni del cervello, con conseguenti vuoti di memoria, disturbi del linguaggio, sbalzi d'umore e disturbi del movimento, così come tremori muscolari nel Parkinson.

Dopo...

Antipsicotici collegati a lesioni cerebrali nelle persone con Alzheimer

L'uso di farmaci antipsicotici è stato associato ad un aumento del rischio di lesioni alla testa in uno studio su individui con morbo di Alzheimer (MA) pubblicato nel Journal of the American Geriatrics Society.

La ricerca, effettuata su individui dell'intera Finlandia...

Trovato farmaco che protegge i neuroni dallo stress dell'Alzheimer

Una nuova sofisticata piattaforma di selezione di farmaci, sviluppata dagli scienziati dello Scripps Research Institute, ha permesso di scoprire una serie di composti farmaceutici, compreso un ingrediente presente nelle pastiglie per il mal di gola, che può proteggere...

Una singola notte di sonno perso può aumentare un biomarcatore di Alzheimer

Uno studio preliminare condotto da ricercatori dell'Università di Uppsala ha scoperto che quando uomini giovani e sani sono stati privati ​​di una sola notte di sonno, nel sangue avevano livelli più alti di tau, un biomarcatore del morbo di Alzheimer (MA), rispetto...

Quando un genitore ha la demenza devi convivere con emozioni complesse

Assistere alla demenza in un genitore è una delle cose più difficili che dobbiamo affrontare come adulti. Vediamo i nostri ex custodi diventare dipendenti e disabili, spesso per un lungo periodo di tempo. Anche nelle prime fasi della malattia, ci confrontiamo con la...

L'impatto dell'inquinamento atmosferico sulla salute mentale

L'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che l'inquinamento dell'aria causa circa 3 milioni di morti premature ogni anno (Vigo et al 2016). Inquinamento atmosferico è un termine generico che coinvolge varie sostanze inquinanti che comprendono gas, composti metallici...

E' la memoria che ci consente di adattarci con rapidità ai cambiamenti dell'ambiente

Tutti noi abbiamo un forte senso intuitivo di ciò che è la memoria: è il ricordo cosciente di eventi, persone e luoghi del nostro passato. Ed è qualcosa che spesso vorremmo avere di più, per non perdere continuamente le chiavi, dimenticare dov'è parcheggiata l'auto,...

Greg O'Brien: Trovare fede nell'Alzheimer, anche quando il cervello si atrofizza

“Per ottenere qualcosa che non hai mai avuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto. Quando Dio toglie qualcosa dalla tua presa, il Signore non ti sta punendo, sta semplicemente aprendo le tue mani per riceverla meglio” - Jose N. Narris, A Story of Faith,...

 

I prossimi eventi:

[CA Montebelluna] Relazionarsi con la persona malata di demenza e con se stessi: due concetti di cura integrati

Martedì, 14 January 2020 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer" 2019-2020

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna, Largo Dieci Martiri 1, 31044 Montebelluna (TV)

[CA Montebelluna] Come gestire la persona con demenza a casa: aspetti motori e assistenziali

Martedì, 11 February 2020 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer" 2019-2020

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna, Largo Dieci Martiri 1, 31044 Montebelluna (TV)

[CA Montebelluna] Demenza: etica e cure alla fine della vita

Martedì, 10 March 2020 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer" 2019-2020

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna, Largo Dieci Martiri 1, 31044 Montebelluna (TV)

 

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2020 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°