Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Ecco di seguito gli aggiornamenti della scorsa settimana del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

Camminata per la Mente del 4 novembre a Riese: soddisfazione per la riuscita dell'evento

A Riese Pio X si è svolta ieri, 4 novembre, la Camminata per la Mente, proposta dall'Associazione Alzheimer onlus, in collaborazione con la Casa di Soggiorno Prealpina di Cavaso e il Freewalker Team di Corcetta del Montello.
I quasi 100 partecipanti hanno camminato...

I farmaci per il diabete possono ridurre la gravità dell'Alzheimer

Ricercatori del Mount Sinai riferiscono su PLOS One che le persone con morbo di Alzheimer (MA) trattate con farmaci per il diabete hanno mostrato nel cervello quantità considerevolmente inferiori di marcatori della malattia (inclusa la microvascolarizzazione anomala...

Parliamo della demenza, per portarla fuori dall'ombra

La giudice Sandra Day O'Connor ha fissato una barra alta. Come prima donna alla Corte Suprema, ha riformulato la nostra immagine di giudice potente. La giudice O'Connor è stata di nuovo in evidenza la scorsa settimana quando ha annunciato di avere avuto la diagnosi...

Nuove case di cura: 'dall'assistenza fisica, al benessere emotivo'

Helen Gosling, responsabile delle operazioni della Kingsley Healthcare, con sede a Suffolk, ha descritto come 'drastico' il cambiamento che avviene nella cura alla demenza e in quella generale geriatrica, che ha avuto luogo da quando ha iniziato a lavorare come aiutante...

Le persone con demenza iniziale o lieve decadimento cognitivo dovrebbero rimanere attive

Una persona che vive con un lieve deterioramento cognitivo dovrebbe trarre vantaggio dai trattamenti e continuare la sua vita normalmente, frequentando attività sociali e persino lavorando, ha detto Tang Li-yu (湯麗玉), segretario generale dell'Associazione Alzheimer...

Il legame tra demenza e malattie cardiovascolari

Sono appena stati presentati alla conferenza Neuroscience 2018 degli studi che collegano i guasti dei vasi sanguigni cerebrali con il morbo di Alzheimer (MA) e la demenza vascolare.

Le molecole che segnalano danni in questi sistemi potrebbero aiutare a rilevare precocemente...

Parlare in modo chiaro migliora la memorizzazione nell'altra persona

Alcune conversazioni vengono dimenticate non appena sono finite, mentre altri scambi possono lasciare impronte durature. Sandie Keerstock e Rajka Smiljanic, ricercatrici della University of Texas di Austin, vogliono capire perché e come gli ascoltatori ricordano alcune...

Bere caffè può ridurre le possibilità di sviluppare Alzheimer e Parkinson

Ogni anno vengono consumati circa 500 miliardi di tazze di caffè in tutto il mondo.

Un nuovo studio eseguito al Krembil Brain Institute, che fa parte del Krembil Research Institute, suggerisce che il caffè potrebbe darci di più che solo un aumento di energia e attenzione...

La restrizione dietetica evita la permeabilità dell'intestino legata all'età?

I moscerini della frutta tenuti a una dieta spartana sono protetti da perdite dell'intestino e dalla infiammazione sistemica associata all'invecchiamento. Al contrario, quelli tenuti su una dieta ricca di tipo Atkins sono più inclini a sviluppare la permeabilità...

Rottura dei ritmi circadiani può esacerbare i disturbi del cervello

I disturbi del sonno sono associati a molti disordini cerebrali, tra cui ansia, demenza e trauma cranico.

Mentre queste rotture sono a volte viste come un effetto collaterale dei disturbi cerebrali, le nuove scoperte presentate oggi alla conferenza Neuroscience 2018...

Nuova terapia genica trasforma cellule gliali direttamente in neuroni

Una nuova terapia genica può trasformare alcune cellule gliali cerebrali in neuroni funzionanti, che a loro volta potrebbero aiutare a riparare il cervello dopo un ictus o dai danni di disturbi neurologici come il morbo di Alzheimer o di Parkinson.

In una serie di studi...

7 Cose strane e sorprendenti legate alla demenza

La demenza è un termine generico usato per descrivere le malattie associate alla perdita di memoria, come il morbo di Alzheimer (MA). Ci sono molte cose conosciute che portano ad essa, come l'ipertensione o una lesione cerebrale traumatica. Ma, come hanno scoperto ricerche...

Demenza in Europa: è veramente una priorità di sanità pubblica?

In seguito alla decisione della Commissione europea di sciogliere il Gruppo Esperti sulla Demenza, vediamo con Jean Georges e Owen Miller di Alzheimer Europe il loro punto di vista per un approccio coordinato alla demenza in Europa.

Secondo il rapporto 'Demenza:...

Rompere il ciclo di disperazione per le persone con demenza

Un nuovo libro di Nancy Hodgson della University of Pennsylvania e Laura Gitlin della Drexel University analizza la sfida di convivere con la malattia per le persone che ne sono colpite e per i loro caregiver.

Negli ultimi 20 anni, abbiamo compiuto enormi progressi...

I benefici dell'aglio arrivano all'Alzheimer

Potresti aver sentito che l'aglio fa bene per il trattamento dei raffreddori. Ma lo sapevi che il bulbo dal forte odore potrebbe essere in grado di combattere l'Alzheimer, condizione ben più grave?

Fortunatamente, l'estratto di aglio che viene usato (chiamato 'estratto...

Uso concomitante di farmaci per la demenza può accelerare il declino nell'Alzheimer

I partecipanti agli esperimenti clinici che ricevono farmaci concomitanti per la demenza derivante dal morbo di Alzheimer (MA) - in particolare memantina abbinata agli inibitori della colinesterasi (Donepezil) - hanno dimostrato un tasso più veloce di declino cognitivo,...

Un'assistenza basata sul valore deve porre più attenzione sulle malattie croniche


La maggior parte dei modelli di assistenza basati sul valore comprendono vari modelli di coordinamento dell'assistenza primaria per aiutare i pazienti ad alto costo a migliorare i comportamenti positivi (es.: controllare regolarmente la glicemia, mangiare meglio)...

L'intelligenza artificiale prevede l'Alzheimer anni prima della diagnosi

L'intelligenza artificiale migliora la capacità della scansione cerebrale di predire il morbo di Alzheimer (MA), secondo uno studio pubblicato su Radiology.

Anche se in teoria la diagnosi tempestiva del MA è estremamente importante, si è finora dimostrato difficile...

Nella demenza i medici hanno di fronte molteplici condizioni insieme

La maggior parte delle persone con demenza ha almeno un'altra condizione di salute e i servizi sanitari devono adattarsi per ottimizzare la loro salute e la qualità della vita, ha concluso un nuovo studio.

In una ricerca condotta all'Università di Exeter, la maggior...

'Composti presenti nella marijuana possono migliorare la memoria e mitigare alcuni sintomi'

Una ricerca pubblicata ieri sottolinea sia i pericoli che il potenziale terapeutico della marijuana, rivelando effetti diversi nel corso della vita.

L'esposizione alla marijuana nell'utero o durante l'adolescenza può interrompere l'apprendimento e la memoria, danneggiare...

 

I prossimi eventi:

Caffé Alzheimer Montebelluna: ruolo dei medici di medicina generale

Martedì, 13 November 2018 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer" 2018-2019

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna

CA Pedemontano: La risata terapeutica per il benessere della persona con demenza

Giovedì, 15 November 2018 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Sollievo di Loria, Via Campagna 46

Caffé Alzheimer Montebelluna: Film 'Ella e John' del 2017

Martedì, 11 December 2018 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer" 2018-2019

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna

CA Pedemontano: Riflessioni di fine percorso

Giovedì, 20 December 2018 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Sede Municipale di Cavaso del Tomba, Piazza Martiri 13

Caffé Alzheimer Montebelluna: sessualità e demenza

Martedì, 15 January 2019 16:30
Ritroviamoci al Caffè
"Demenze ... non solo Alzheimer" 2018-2019

E' una iniziativa, organizzata...
Luogo : Biblioteca Comunale di Montebelluna

 

Il sito propone l'acquisto online di vari prodotti, un atto di solidarietà che aiuta la continuità dei servizi offerti a malati e famigliari. Ecco alcuni prodotti scelti in modo casuale:

Collana VIAGGIO NELLE VENEZIE (completa)

Collana “Viaggio nelle Venezie”: otto volumi dedicati alla Terra veneta, finemente stampati, riuniti...

Viaggio nelle Venezie - Verona

Immagini VeronaCollana Viaggio nelle Venezie Verona, Civiltà della bellezza
 
La città Scaligera e il suo straordinario...

Bobby piccolo

Cagnolino ottenuto da un asciugamano piccolo di spugna in puro cotone, dimensione 30x30 cm.
Disponibile...

Bobby grande

Cagnolino ottenuto da un asciugamano di spugna di puro cotone, dimensione 110 x 60 cm.
Disponibile...

Le virtù delle piante

Le virtù delle piante: Vis Naturae
L’antica storia delle proprietà vegetali, del loro uso nei regimi...

I ricordi perduti

"I RICORDI PERDUTI"
di Giulia Basile
" ... ci sono dolori che nessuna penna è in grado...

Clicca per accedere alla sezione «Acquisti solidali».

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2018 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°