Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Ecco di seguito gli aggiornamenti della scorsa settimana del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

Cos'è il BAN2401?


Il BAN2401 è un farmaco sperimentale, un anticorpo monoclonale (cellula derivata o formata da un singolo clone) progettato per il morbo di Alzheimer (MA) risultato da un'alleanza strategica di ricerca tra la Eisai, azienda farmaceutica giapponese e la BioArtic, società...

Aiutare qualcuno modifica il tuo cervello? Studio trova gli effetti neurobiologici di supportare gli altri

Fornire supporto sociale 'mirato' ad altre persone bisognose attiva le regioni del cervello coinvolte nella cura genitoriale, fatto che può aiutare i ricercatori a capire gli effetti positivi sulla salute dei legami sociali, secondo uno studio pubblicato su Psychosomatic...

Il circolo vizioso che fa perdere le cellule cerebrali in età avanzata

E' il recettore CB1 il responsabile dell'effetto intossicante della cannabis. Tuttavia, sembra agire anche come una sorta di 'sensore' con il quale i neuroni misurano e controllano l'attività di alcune cellule immunitarie nel cervello.

Uno studio recente eseguito all'Università...

Nuova tecnica vede parlare le cellule cerebrali, può chiarire le malattie neurologiche

Degli scienziati hanno sviluppato un modo per vedere le cellule cerebrali parlare, osservare realmente i neuroni comunicare con colori brillanti e vivaci.

La nuova tecnica di laboratorio è destinata a fornire risposte a lungo termine sul cervello e sulle malattie neurologiche,...

Rivelare la diagnosi di demenza dipende in gran parte dalla persona

Cara Carol: a mia madre è stata diagnosticata una fase iniziale di demenza. Sfortunatamente, lei pensa che ci sia ancora un forte stigma che circonda la malattia e non vuole che i suoi amici sappiano della sua diagnosi. Capisco e rispetto i suoi sentimenti,...

Sette modi per evitare o ritardare la demenza

Un over-65 ogni 14 in Gran Bretagna svilupperà la demenza e, anche se non c'è alcuna cura, le prove scientifiche dimostrano che ci sono diversi modi per scongiurarla.
  1. Tieni controllato il peso
Tra i maggiori fattori di rischio per la demenza vi sono il...

Non hai tempo per camminare e meditare? Provali insieme

I benefici mentali e fisici del cammino sono ben assodati, dall'aiuto contro la depressione alla prevenzione delle malattie neurologiche e cardiache. La meditazione, allo stesso modo, può aiutare a ridurre i sintomi d'ansia e migliorare la qualità del sonno. Hai pensato...

Trovata una promettente strategia di diagnosi precoce per l'Alzheimer

Non è stato possibile finora trovare un modo efficace per identificare le persone con lievi disturbi cognitivi che hanno maggiori probabilità di sviluppare il morbo di Alzheimer (MA).

Ma ora, un team di ricercatori guidati da David Loewenstein PhD, direttore del Center...

Quando pensano meglio gli anziani? Dipende dalla stagione.

Lo sapevi che il nostro cervello cambia di stagione in stagione? I ricercatori hanno scoperto che molte persone vanno meglio in un certo periodo dell'anno.

Il Dr. Andrew Lim è il primo autore di un recente studio pubblicato sulla rivista PLOS Medicine, che ha esaminato...

Stima del rischio di demenza a 10 anni: possibile prevenzione per individui ad alto rischio

Uno studio danese fornisce stime del rischio assoluto a 10 anni per la demenza specifica per età, sesso e variante comune nel gene APOE, che può aiutare a identificare i soggetti ad alto rischio, e che possono potenzialmente beneficiare di una prevenzione mirata precoce....

La proteina tau dell'Alzheimer interrompe il trasporto molecolare dentro i neuroni

Uno studio multi-istituzionale guidato da ricercatori del Massachusetts General Hospital (MGH) e della Johns Hopkins University ha scoperto come la forma anomala di tau che forma i grovigli neurofibrillari caratteristici del morbo di Alzheimer (MA) può disturbare la...

Fumo collegato a un rischio più alto di demenza

In un'analisi delle denunce di malattia a livello nazionale della Corea del Sud, pubblicata su Annals of Clinical and Translational Neurology, gli uomini che fumavano avevano un rischio più elevato di demenza. Rispetto ai fumatori continuativi, quelli che avevano...

Alla ricerca di indizi di Alzheimer sia dentro che fuori le cellule del cervello

L'amiloide-beta ha una brutta fama nel morbo di Alzheimer (MA). È un accumulo appiccicoso di proteine ​​che forma grumi o placche nel cervello delle persone con questa condizione: l'accumulo di placche è stato uno dei cambiamenti nel cervello che il medico tedesco...

11 Segnali critici di avvertimento che sei sulla strada del burnout

Più di alcuni tra quelli che leggono questo articolo sanno di essere sul bordo del precipizio che chiamiamo burnout (= esaurimento fisico e mentale). E probabilmente alcuni di voi sono già in caduta libera adesso. Ciò che rende così sconcertante il burnout...

I benefici del sesso includono anche la memoria

Gli esseri umani trascorrono una quantità straordinaria di tempo a pensare, perseguire e fare sesso. Non si tratta solo di fare figli, perché le persone fanno sesso molto prima e dopo aver avuto figli - se ne hanno.
Ci sono molti altri motivi per cui le persone non...

Come funziona il tempo nel cervello?

Il passare del tempo è una misura oggettiva. Un minuto è di 60 secondi e un'ora è di 60 minuti e così via.

Tuttavia, il cervello elabora il tempo nel regno dei ricordi e delle esperienze, quindi non è sempre così preciso come minuti e secondi.

Uno studio recente,...

 

I prossimi eventi:

CA Pedemontano: Comunicazione possibile nelle demenze

Giovedì, 20 September 2018 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Sollievo di Loria, Via Campagna 46

CA Pedemontano: Spiegare la demenza dei nonni ai bambini

Giovedì, 18 October 2018 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Sollievo di Loria, Via Campagna 46

CA Pedemontano: La risata terapeutica per il benessere della persona con demenza

Giovedì, 15 November 2018 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Sollievo di Loria, Via Campagna 46

 

Il sito propone l'acquisto online di vari prodotti, un atto di solidarietà che aiuta la continuità dei servizi offerti a malati e famigliari. Ecco alcuni prodotti scelti in modo casuale:

Localizzatore indossabile WEAR2 + smartphone

Nuovo GPS Tracking “WEAR2” che permette alle persone con Alzheimer, demenza, autismo e altri disturbi...

Marginatore con gemma

Delineatori di margine (marginatori)
Segnalimite europeo bianco/rosso – con gemma di cm. 5x18, collocati...

I ricordi perduti

"I RICORDI PERDUTI"
di Giulia Basile
" ... ci sono dolori che nessuna penna è in grado...

Viaggio nelle Venezie - Volume introduttivo

Viaggio nelle Venezie Volume introduttivo - Nuova edizione 2012
«Sartie di navi, distese...

Città delle Venezie - Volumi singoli

Città delle Venezie
Edizioni estratte dalla collana “Viaggio nelle Venezie”
Un ricco corredo...

Città delle Venezie - Collana completa

Città delle Venezie: Collana completa dei 9 volumi

Edizioni estratte dalla collana “Viaggio...

Clicca per accedere alla sezione «Acquisti solidali».

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2018 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°