Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Cosa si è detto la scorsa settimana nel Mondo dell'Alzheimer

Ecco di seguito gli aggiornamenti della scorsa settimana del sito www.alzheimer-riese.it.

Nuovi contributi inseriti:

Cos'è la Sindrome di Capgras?

"La Capgras è una sindrome di errata identificazione che fa credere, in modo transitorio, ricorrente o permanente, che una persona che conosciamo sia stata sostituita da un impostore con una forte somiglianza fisica", spiega Erin Shvetzoff Hennessey, vice presidente...

Le prime linee guida pratiche per la valutazione clinica dell'Alzheimer sono in preparazione

Nonostante i più di vent'anni di progressi nei criteri diagnostici e nella tecnologia, i sintomi del morbo di Alzheimer (MA) e delle relative demenze troppo spesso non vengono riconosciuti o vengono attribuiti in modo errato, causando ritardi nelle diagnosi appropriate,...

Ultrasuoni applicati al cervello potrebbero aiutare a trattare i pazienti con demenza

Le onde ultrasoniche applicate a tutto il cervello migliorano la disfunzione cognitiva nei topi con condizioni che simulano la demenza vascolare e il morbo di Alzheimer (MA). La ricerca, condotta da scienziati dell'università di Tohoku in Giappone, suggerisce che questo...

La vita è breve dopo una diagnosi di demenza, a qualsiasi età

Una nuova ricerca ha concluso che la tua età non determina per quanto tempo vivrai dopo una diagnosi di demenza.

"Questi risultati suggeriscono che, nonostante tutti gli sforzi, e nonostante siano più giovani e forse fisicamente più 'sane' delle persone anziane, il...

3 Segnali di avvertimento di un potenziale problema di memoria

Dimenticare è un fatto comune e capita alla maggior parte delle persone, inclusi i campioni di memoria. Distrazione, affaticamento, depressione, ansia, svagatezza e molti altri fattori possono contribuire. Fortunatamente, la maggior parte dei problemi di memoria sono...

L'esperienza cambia il modo in cui formiamo i ricordi

Noi lo sappiamo, istintivamente, che le nostre esperienze influenzano il modo in cui apprendiamo. Se siamo bravi in un compito particolare, ad esempio cucinare, imparare una nuova ricetta è molto più facile di quando eravamo novizi.

Una nuova ricerca dell'Università...

Stimolazione cerebrale durante il sonno può migliorare la memoria di persone sane e malate

Una nuova ricerca sugli esseri umani dimostra il potenziale di miglioramento della memoria con una tecnica di stimolazione cerebrale non invasiva erogata durante il sonno.

I risultati, pubblicati su JNeurosci, provengono da un progetto finanziato dal Dipartimento...

Scoperte nuove connessioni tra memoria e odorato

I neurobiologi dell'Università di Toronto hanno identificato un meccanismo che consente al cervello di ricreare esperienze sensoriali vivide dalla memoria, facendo luce su come i ricordi ricchi di sensazioni vengono creati e memorizzati nel nostro cervello.

Usando l'olfatto...

Rischio di Alzheimer influenzato dal fegato e dalla dieta

La carenza di plasmalogeni - una classe di lipidi prodotti dal fegato che sono parte integrante delle membrane cellulari del cervello - è associata ad un aumento del rischio di morbo di Alzheimer (MA), secondo una nuova ricerca presentata questa settimana all'Alzheimer's...

Nuova ricerca si concentra sul trattamento dei sintomi non cognitivi della demenza

Nuove ricerche presentate all'Alzheimer's Association International Conference (AAIC) 2018 a Chicago si concentrano sui recenti successi e sulle continue sfide dei trattamenti farmacologici e non farmacologici per i sintomi non cognitivi della demenza di Alzheimer.

Anche...

'La memoria non serve a ricordare: serve a fare meglio la prossima volta'

Potremmo non essere in grado di cambiare gli eventi recenti nella nostra vita, ma la qualità del ricordo ha un ruolo chiave nel modo in cui il nostro cervello modella ciò che sta accadendo nel presente e predire ciò che è probabile che si verifichi in futuro: questa...

Perché le cellule che eliminano i neuroni morti o malati, uccidono quelli sani?

Un nuovo studio eseguito al Mount Sinai, pubblicato sulla rivista Nature Neuroscience, fornisce importanti informazioni sul modo in cui le microglia, cellule che fanno parte del sistema immunitario all'interno del cervello, svolgono il loro compito di eliminare i neuroni...

Ti senti stordito quando ti alzi? Potresti avere un rischio più alto di demenza

Le persone che si sentono svenire, hanno le vertigini o uno stordimento quando si alzano in piedi possono avere un calo improvviso della pressione del sangue chiamata ipotensione ortostatica.

Ora, un nuovo studio, pubblicato su Neurology® ieri 25 luglio 2018,...

Disfunzione del drenaggio venoso nel cervello aggrava il declino cognitivo dell'Alzheimer

Conosci qualcuno con il morbo di Alzheimer (MA)? Ci sono buone probabilità che la risposta a questa domanda sia "sì", dal momento che il MA è uno dei disturbi più comuni dell'età negli Stati Uniti [ndt: e non solo]. È anche la quinta causa di morte tra gli over-65.

Ma...

Controllo della pressione riduce il rischio di lieve decadimento cognitivo e demenza

L'abbassamento significativo della pressione arteriosa sistolica ha prodotto riduzioni significative del rischio di lieve deterioramento cognitivo (MCI-Mild Cognitive Impairment) e della combinazione tra MCI e demenza, secondo nuovi risultati dello studio SPRINT...

Gravidanze e storia riproduttiva possono influire sul rischio di demenza

Studio 1: Legame tra storia riproduttiva e rischio di demenza nelle donne
All'AAIC 2018 dei ricercatori hanno riferito di aver trovato una correlazione tra rischio di demenza e numero di figli, numero di aborti, età al momento del primo periodo mestruale, età alla...

Aerobica in acqua può ridurre il rischio di demenza?

 
Sappiamo che l'attività fisica è fondamentale per ridurre il rischio di declino cognitivo. Fare esercizio fisico aiuta a migliorare la salute cardiovascolare in generale, e sappiamo che una cattiva salute cardiovascolare può portare a ictus e demenza vascolare....

Studio su monaci rivela quale tratto taglia a metà il rischio di Alzheimer

Un ricerca ha rilevato che se siamo coscienziosi abbiamo la metà del rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer (MA). Le persone che sono coscienziose, scrupolose, tendono ad essere più organizzate, responsabili e in controllo dei loro impulsi.

Gli autori dello studio...

Allenamento cognitivo e motorio, insieme, possono non solo rallentare la demenza, ma a volte invertirla

 
Ricercatori della York University di Toronto in Canada, hanno scoperto che solo 30 minuti di movimenti a guida visiva alla settimana possono rallentare e persino invertire il progresso della demenza.

I partecipanti allo studio che erano nelle prime fasi della demenza,...

Solo 10 minuti di interazione sociale al giorno migliorano il benessere nella demenza

Un programma di e-learning (apprendimento via computer), che addestra il personale della casa di cura a impegnarsi in una interazione sociale significativa con le persone che hanno la demenza, migliora il benessere e ha benefici sostenuti.

I ricercatori hanno scoperto...

 

I prossimi eventi:

CA Pedemontano: Comunicazione possibile nelle demenze

Giovedì, 20 September 2018 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Sollievo di Loria, Via Campagna 46

CA Pedemontano: Spiegare la demenza dei nonni ai bambini

Giovedì, 18 October 2018 17:00 - 18:30
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa di Soggiorno Prealpina, in collaborazione...
Luogo : Centro Sollievo di Loria, Via Campagna 46

 

Il sito propone l'acquisto online di vari prodotti, un atto di solidarietà che aiuta la continuità dei servizi offerti a malati e famigliari. Ecco alcuni prodotti scelti in modo casuale:

Specchio rotondo

Specchio stradale rettangolare completo di palo di installazione.
Diametri disponibili 50 - 60 - 70...

Le virtù delle piante

Le virtù delle piante: Vis Naturae
L’antica storia delle proprietà vegetali, del loro uso nei regimi...

Viaggio nelle Venezie - Belluno

Immagini BellunoCollana Viaggio nelle Venezie Belluno, nel regno dele Dolomiti
 
Un viaggio nella «città...

Città delle Venezie - Collana completa

Città delle Venezie: Collana completa dei 9 volumi

Edizioni estratte dalla collana “Viaggio...

Coppia terminali x rallentatori 3M

I rallentatori di velocità sollecitano il veicolo in transito, imprimendogli un'accelerazione verticale...

Rosè Spumante

Il "Rosato Frizzante Ca' Rossa" è ottenuto da uve "Merlot" , da viti coltivate con il sistema sylvoz,...

Clicca per accedere alla sezione «Acquisti solidali».

 


L'associazione assiste i malati di Alzheimer, i loro famigliari e i caregivers con servizi gratuiti. Puoi decidere di supportarci in questa azione quotidiana associandoti,  inviando una donazione o destinando un lascito.
Grazie in anticipo.


Non vuoi più ricevere questa newsletter? Clicca qui.

Manda questa e-mail a un amico

Prego non rispondere a questa email generata automaticamente; per comunicazioni usare il modulo dei contatti.


2010-2018 © Associazione Alzheimer onlus - Riese Pio X°