Associazione Alzheimer ONLUS logo

I consulenti della FDA votano contro il Nuplazide per trattare la psicosi dell'Alzheimer

27 Giu 2022 | Annunci & info

Un gruppo di esperti esterni della FDA ha votato 9 a 3 che il farmaco Nuplazide di Acadia Pharmaceuticals no...

DIANA: studiare farmaci per il cervello con una piattaforma miniaturizzata

27 Giu 2022 | Ricerche

Il Politecnico di Milano ha sviluppato un innovativo dispositivo tecnologico, per utilizzo industriale, dest...

Una singola scansione cerebrale, analizzata dall'AI, può diagnosticare l'Alzheimer

27 Giu 2022 | Ricerche

Una singola scansione a risonanza magnetica del cervello potrebbe essere sufficiente per diagnosticare l'Alzheimer, seco...

4 Fitonutrienti importanti per la salute del cervello

24 Giu 2022 | Esperienze & Opinioni

Negli anni '80 e '90, i fitonutrienti (chiamati anche fitochimici o sostanze chimiche vegetali o bioattivi) ...

Il programma Namaste Care potrebbe migliorare la vita delle persone con demenza avanzata

24 Giu 2022 | Ricerche

Si sta incoraggiando il personale delle case di cura a conoscere il programma Namaste Care, per migliorare l...

Voglia degli anziani di regalare denaro è legata all'Alzheimer iniziale

24 Giu 2022 | Ricerche

Un nuovo studio della University of Southern California, uno dei primi a testare la relazione con l'uso reale del denaro...

Il disegno per stimare la cognizione globale degli anziani

23 Giu 2022 | Ricerche

Ricercatori dell'Università di Tsukuba hanno scoperto che l'analisi automatizzata di un compito clinico di disegno comu...

Sinapsologia: funzionamento del cervello e corpo sano sono i premi di questo gioco

23 Giu 2022 | Ricerche

In Giappone, dove le persone vivono più a lungo, i ricercatori dedicati a garantire che vita lunga e qualità della vit...

LATE: studio indica alta prevalenza della demenza non-Alzheimer da poco definita

23 Giu 2022 | Ricerche

 

Ricercatori dell'Università del Kentucky affermano che un documento recentemente pubblicato in Acta N...

Rilevamento precoce dell'Alzheimer: approccio innovativo può impedirlo o rallentarlo

22 Giu 2022 | Ricerche

All'interno del corpo, alcune proteine ​​apparentemente innocue hanno un potenziale sinistro. Nel caso d...

Carenza di vitamina D porta alla demenza

22 Giu 2022 | Ricerche

La demenza è una delle cause principali di disabilità e dipendenza negli anziani di tutto il mondo, che influenza il p...

Sonno REM o profondo? Qual è il tipo più importante?

22 Giu 2022 | Esperienze & Opinioni

La frase che si sente talvolta "Devo arrivare al sonno REM profondo", esprime una confusione comune su due t...

La 'transizione' porta strati di dolore per il caregiver

21 Giu 2022 | Esperienze & Opinioni

Cosa è la 'fase di transizione' nel caregiving?

Dopo ogni viaggio, c'è il momento di tornare a casa, e qu...

Quando la mente fallisce, parla e pensa dal cuore, il luogo dell'anima

21 Giu 2022 | Voci della malattia

“Ho letto di un uomo che si è alzato a parlare “Al funerale di un amico “...

Il cervello come gestisce la vita moderna?

21 Giu 2022 | Esperienze & Opinioni

In febbraio di quest'anno è apparsa nel Washington Post la relazione su un caso medico. Descriveva una giov...

Le 'Donne che si prendono cura' incontrano l'arteterapia

20 Giu 2022 | Esperienze & Opinioni

Il quarto e il quinto incontro del progetto “Donne che si prendono cura” sono stati dedicati all’arteterapia.

...

Relazione Attività 2021


Psicologo al telefono

 

  

Un servizio gratuito di sostegno psicologico gestito al telefono da psicologi qualificati nella malattia, a favore delle persone con demenza, ai loro familiari e caregiver.

Clicca per i dettagli.

Il cuore non dimentica

Tracciatori satellitari disponibili nella sezione Acquisti solidali del sito alzheimer-riese.it

5 per mille all'Associazione Alzheimer onlus di Riese Pio X (TV)

Prossimi eventi

Martedì, 05 Lug 2022   18:00 > 19:30   Auto Mutuo Aiuto
Gruppo Auto-Mutuo-Aiuto Valdobbiadene
Riscoprirsi risorsa tra persone unite dallo stesso problema, partecipando ai Gruppi ...
Biblioteca di Valdobbiadene - sala Candiani, Via Piva 53, Valdobbiadene (TV)
Martedì, 12 Lug 2022   20:30 > 22:00   Auto Mutuo Aiuto
Gruppo Auto-Mutuo-Aiuto Altivole
Riscoprirsi risorsa tra persone unite dallo stesso problema, partecipando ai Gruppi ...
Centro Sociale, Via Roma 21, Altivole
Giovedì, 15 Set 2022   17:00 > 18:30   Caffe' Alzheimer
[CA Pedemontano] Accompagnamento e sostegno verso il fine vita
Il Caffè Alzheimer Pedemontano Itinerante è un servizio che la Casa ...
c/o Associazione Sostegno Umanitario, Via Schiavonesca 13, Riese Pio X

Da non perdere

Sciogliere il Nodo Gordiano: nuove speranze nella lotta alle neurodegenerazion…

28.03.2019 | Ricerche

Con un grande passo avanti verso la ricerca di un trattamento efficace per le malattie n...

È lo scopo o il piacere la chiave della felicità mentre invecchiamo?

19.11.2021 | Esperienze & Opinioni

I benefici di avere un senso di scopo nella vita sono davvero incredibili. Le persone co...

Il Protocollo Bredesen: si può invertire la perdita di memoria dell'Alzheimer…

16.06.2016 | Annunci & info

I risultati della risonanza magnetica quantitativa e i test neuropsicologici hanno dimostrato dei...

L'esercizio fisico dà benefici cognitivi ai pazienti di Alzheimer

29.06.2015 | Ricerche

Nel primo studio di questo tipo mai effettuato, dei ricercatori danesi hanno dimostrato che l'ese...

Il cammino può invertire l'invecchiamento del cervello?

2.09.2021 | Esperienze & Opinioni

Il cervello è costituito principalmente da due tipi di sostanze: materia grigia e bianc...

5 tipi di ricerca, sottostudiati al momento, potrebbero darci trattamenti per …

27.04.2020 | Esperienze & Opinioni

Nessun ostacolo fondamentale ci impedisce di sviluppare un trattamento efficace per il m...

La consapevolezza di perdere la memoria può svanire 2-3 anni prima della comp…

27.08.2015 | Ricerche

Le persone che svilupperanno una demenza possono cominciare a perdere la consapevolezza dei propr...

IFITM3: la proteina all'origine della formazione di placche nell'Alzheimer

4.09.2020 | Ricerche

Il morbo di Alzheimer (MA) è una malattia neurodegenerativa caratterizzata dall'accumul...

Il nuovo collegamento tra Alzheimer e inquinamento dell'aria

13.05.2020 | Esperienze & Opinioni

Il mio primo giorno a Città del Messico è stato duro. Lo smog era così fitto che, men...

Perché dimentichiamo? Nuova teoria propone che 'dimenticare' è in realtà un…

17.01.2022 | Ricerche

Mentre viviamo creiamo innumerevoli ricordi, ma molti di questi li dimentichiamo. Come m...

I dieci fattori legati a un aumento del rischio di Alzheimer

27.07.2020 | Esperienze & Opinioni

Anche se non c'è ancora alcuna cura, i ricercatori stanno continuando a migliorare la c...

L'Alzheimer è in realtà un disturbo del sonno? Cosa sappiamo del legame tra …

28.02.2020 | Esperienze & Opinioni

Il morbo di Alzheimer (MA) è una forma di demenza che insorge quando c'è un accumulo d...

Variante della proteina che causa l'Alzheimer protegge dalla malattia

15.02.2021 | Ricerche

Le scoperte di un nuovo studio sul morbo di Alzheimer (MA), guidato da ricercatori dell...

I ricordi perduti potrebbero essere ripristinati: speranza per l'Alzheimer

21.12.2014 | Ricerche

Una nuova ricerca effettuata alla University of California di ...

Come rimodellare con le arti l'assistenza alla demenza

14.12.2020 | Esperienze & Opinioni

Da bambina, Anne Basting è andata a trovare la nonna nella casa di riposo. 'Impressionante' è l...

L'Alzheimer è composto da quattro sottotipi distinti

4.05.2021 | Ricerche

Il morbo di Alzheimer (MA) è caratterizzato dall'accumulo anomale e dalla diffusione de...

Relazioni personali ricche migliorano il funzionamento del cervello

22.06.2020 | Ricerche

Come interagiscono gli individui, come si percepiscono uno con l'altro, e i pensieri e i...

Colpi in testa rompono i 'camion della spazzatura' del cervello accelerando la…

5.12.2014 | Ricerche

Un nuovo studio uscito ieri sul Journal of Neuroscience dimostra che un...

Le cellule immunitarie sono un alleato, non un nemico, nella lotta all'Alzheim…

30.01.2015 | Ricerche

L'amiloide-beta è una proteina appiccicosa che si aggrega e forma picc...

Perché il diabete tipo 2 è un rischio importante per lo sviluppo dell'Alzhei…

24.03.2022 | Ricerche

Uno studio dell'Università di Osaka suggerisce un possibile meccanismo che collega il diabete all'A...

Paesi asiatici assistono gli anziani in modo diverso: ecco cosa possiamo impar…

28.10.2020 | Esperienze & Opinioni

A differenza dei paesi occidentali, le culture tradizionali asiatiche mettono un forte a...

Laser a infrarossi distrugge le placche di amiloide nell'Alzheimer

7.08.2020 | Ricerche

L'aggregazione di proteine ​​in strutture chiamate 'placche amiloidi' è una caratte...

Microglia: ‘cellule immunitarie’ che proteggono il cervello dalle malattie…

28.05.2020 | Esperienze & Opinioni

Sappiamo che il sistema immunitario del corpo è importante per tenere tutto sotto controllo e pe...

L'esercizio fisico genera nuovi neuroni cerebrali e migliora la cognizione nel…

10.09.2018 | Ricerche

Uno studio condotto dal team di ricerca del Massachusetts General Hospital (MGH) ha scop...

Nessuna cura per l'Alzheimer nel corso della mia vita

26.04.2019 | Esperienze & Opinioni

La Biogen ha annunciato di recente che sta abbandonando l'aducanumab, il suo farmaco in ...

Capire l'origine dell'Alzheimer, cercare una cura

30.05.2018 | Ricerche

Dopo un decennio di lavoro, un team guidato dal dott. Gilbert Bernier, ricercatore di H...

Lavati i denti, posticipa l'Alzheimer: legame diretto tra gengivite e malattia

4.06.2019 | Ricerche

Dei ricercatori hanno stabilito che la malattia gengivale (gengivite) ha un ruolo decisi...

La nostra identità è definita dal nostro carattere morale

24.06.2019 | Esperienze & Opinioni

Ti sei mai chiesto cos'è che ti rende te stesso? Se tutti i tuoi ricordi dovessero svan...

Con l'età cala drasticamente la capacità del cervello di eliminare le protei…

31.07.2015 | Ricerche

Il fattore di rischio più grande per l'Alzheimer è l'avanzare degli anni. Dopo i 65, il rischio...

Stimolazione dell'onda cerebrale può migliorare i sintomi di Alzheimer

15.03.2019 | Ricerche

Esponendo i topi a una combinazione unica di luce e suono, i neuroscienziati del Massach...

I possibili collegamenti tra sonno e demenza evidenziati dagli studi

24.11.2017 | Ricerche

Caro Dottore: leggo che non dormire abbastanza può aumentare il rischio di Alzheimer. Ho avuto p...

Fruttosio prodotto nel cervello può essere un meccanismo che guida l'Alzheime…

29.09.2020 | Ricerche

Una nuova ricerca rilasciata dalla University of Colorado propone che il morbo di Alzhei...

Pressione bassa potrebbe essere uno dei colpevoli della demenza

2.10.2019 | Esperienze & Opinioni

Invecchiando, le persone spesso hanno un declino della funzione cerebrale e spesso si pr...

Proteine grumose induriscono i capillari del cervello: nuovo fattore di rischi…

11.09.2020 | Ricerche

I depositi di una proteina chiamata 'Medin', che è presente in quasi tutti gli anziani...

Districare la tau: ricercatori trovano 'obiettivo maneggiabile' per curare l'A…

30.01.2019 | Ricerche

L'accumulo di placche di amiloide beta (Aβ) e grovigli di una proteina chiamata tau nel...

Scoperta importante sull'Alzheimer: neuroni che inducono rumore 'coprono' i ri…

11.06.2020 | Ricerche

I neuroni che sono responsabili di nuove esperienze interferiscono con i segnali dei neu...

Il caregiving non fa male alla salute come si pensava, dice uno studio

11.04.2019 | Ricerche

Per decenni, gli studi nelle riviste di ricerca e la stampa popolare hanno riferito che ...

Acetil-L-carnitina può aiutare la memoria, anche insieme a Vinpocetina e Hupe…

27.03.2020 | Esperienze & Opinioni

Demenza grave, neuropatie (nervi dolorosi), disturbi dell'umore, deficit di attenzione e...

Perché è importante la diagnosi precoce di demenza?

31.07.2020 | Esperienze & Opinioni

Vedere problemi di memoria nel tuo caro anziano può essere davvero spaventoso. Magari n...

Nuova teoria sulla formazione dei ricordi nel cervello

9.03.2021 | Ricerche

Una ricerca eseguita all'Università del Kent ha portato allo sviluppo della teoria Mesh...

Un singolo trattamento genera nuovi neuroni, elimina neurodegenerazione nei to…

1.07.2020 | Ricerche

Xiang-Dong Fu PhD, non è mai stato così entusiasta di qualcosa in tutta la sua carrier...

Nuovo farmaco previene le placche amiloidi, un segno specifico di Alzheimer

8.03.2021 | Ricerche

Le placche di amiloide sono caratteristiche patologiche del morbo di Alzheimer (MA): son...

Identificazione dei primi segnali dell'Alzheimer

7.03.2022 | Ricerche

Un team multidisciplinare di ricerca, composto da ricercatori del progetto ARAMIS, dell...

Invertita per la prima volta la perdita di memoria associata all'Alzheimer

1.10.2014 | Ricerche

La paziente uno aveva avuto due anni di perdita progressiva di memoria...

Ecco perché alcune persone con marcatori cerebrali di Alzheimer non hanno dem…

17.08.2018 | Ricerche

Un nuovo studio condotto all'Università del Texas di Galveston ha scoperto perché alcu...

Immagini mai viste prima delle prime fasi dell'Alzheimer

14.03.2017 | Ricerche

I ricercatori dell'Università di Lund in Svezia, hanno utilizzato il sincrotrone MAX IV...

3 modi per trasformare l'auto-critica in auto-compassione

14.08.2018 | Esperienze & Opinioni

Hai mai sentito una vocina parlare nella tua testa, riempiendoti di insicurezza? Forse l...

Cosa rimane del sé dopo che la memoria se n'è andata?

7.04.2020 | Esperienze & Opinioni

Il morbo di Alzheimer (MA) è caratterizzato da una progressiva perdita di memoria. Nell...

Rivelato nuovo percorso che contribuisce all'Alzheimer ... oppure al cancro

21.09.2014 | Ricerche

Ricercatori del campus di Jacksonville della Mayo Clinic hanno scoperto...

Scoperto nuovo colpevole del declino cognitivo nell'Alzheimer

7.02.2019 | Ricerche

È noto da tempo che i pazienti con morbo di Alzheimer (MA) hanno anomalie nella vasta r...

LATE: demenza con sintomi simili all'Alzheimer ma con cause diverse

3.05.2019 | Ricerche

È stato definito un disturbo cerebrale che imita i sintomi del morbo di Alzheimer (MA)...

Pensaci: tenere attivo il cervello può ritardare l'Alzheimer di 5 anni

21.07.2021 | Ricerche

Mantenere il cervello attivo in vecchiaia è sempre stata un'idea intelligente, ma un nu...

Il gas da uova marce potrebbe proteggere dall'Alzheimer

15.01.2021 | Ricerche

La reputazione dell'[[acido solfidrico]] (o idrogeno solforato), di solito considerato v...

Trovato legame tra amiloide-beta e tau: è ora possibile una cura per l'Alzhei…

27.04.2015 | Ricerche

Dei ricercatori hanno assodato come sono collegate delle proteine che hanno un ruolo chiave nell...

Molecola 'anticongelante' può impedire all'amiloide di formare placche

27.06.2018 | Ricerche

La chiave per migliorare i trattamenti per le lesioni e le malattie cerebrali può essere nelle m...

Scoperta inaspettata: proteine infiammatorie possono rallentare il declino cog…

5.07.2021 | Ricerche

Finora la ricerca aveva collegato l'infiammazione al morbo di Alzheimer (MA), però scie...

L'Alzheimer inizia all'interno delle cellule nervose?

25.08.2021 | Ricerche

Uno studio sperimentale eseguito alla Lund University in Svezia ha rivelato che la prote...

Scienziati dicono che si possono recuperare i 'ricordi persi' per l'Alzheimer

4.08.2017 | Ricerche

Dei ricordi dimenticati sono stati risvegliati nei topi con Alzheimer, suggerendo che la...

'Scioccante': dopo un danno, i neuroni si auto-riparano ripartendo da zero

17.04.2020 | Ricerche

Quando le cellule cerebrali adulte sono ferite, ritornano ad uno stato embrionale, secon...

Perché vivere in un mondo ‘incredibilmente tossico’ aumenta il rischio di…

6.05.2020 | Denuncia & advocacy

Sei preoccupato per la minaccia del morbo di Alzheimer (MA), e ti stai chiedendo che cos...

I dieci psicobiotici di cui hai bisogno per un cervello felice

9.09.2019 | Esperienze & Opinioni

Psicobiotici? Cosa sono gli psicobiotici?? Bene, cosa penseresti se io dicessi che la tu...

Smetti di chiederti se sei un bravo caregiver

3.07.2020 | Esperienze & Opinioni

Amare e prendersi cura di qualcuno con demenza può essere difficile. Forse, è una dell...

Nuovo metodo di selezione farmaci spiega perché quelli di Alzheimer falliscon…

31.01.2022 | Ricerche

Analizzando i meccanismi di malattia nei neuroni umani, dei ricercatori dell'Università de...

Chiarito il meccanismo che porta all'Alzheimer e come fermarlo

30.08.2017 | Ricerche

Nel cervello delle persone con Alzheimer ci sono depositi anomali di proteine ​​amiloide-beta...

LipiDiDiet trova effetti ampi e duraturi da intervento nutrizionale all'inizio…

9.11.2020 | Ricerche

Attualmente non esiste una cura nota per la demenza, e le terapie farmacologiche esisten...

Il 'Big Bang' dell'Alzheimer: focus sulla tau mortale che cambia forma

11.07.2018 | Ricerche

Degli scienziati hanno scoperto un "Big Bang" del morbo di Alzheimer (MA) - il punto pre...

'Tau, disfunzione sinaptica e lesioni neuroassonali si associano di più con l…

26.05.2020 | Ricerche

Il morbo di Alzheimer (MA) comporta il deperimento caratteristico di alcune regioni del ...

Riprogrammare «cellule di supporto» in neuroni per riparare il cervello adul…

21.11.2014 | Ricerche

La porzione del cervello adulto responsabile del pensiero complesso, la corteccia cerebrale, non ...

Come vivere in modo sicuro con la demenza a casa tua

12.11.2020 | Esperienze & Opinioni

C'è un malinteso comune che la persona con una diagnosi di demenza perde la sua indipen...

Interleuchina3: la molecola di segnalazione che può prevenire l'Alzheimer

20.07.2021 | Ricerche

Una nuova ricerca su esseri umani e topi ha identificato una particolare molecola di seg...

Livelli di ossigeno nel sangue potrebbero spiegare perché la perdita di memor…

9.06.2021 | Ricerche

Per la prima volta al mondo, scienziati dell'Università del Sussex hanno registrato i l...

Che speranza hai dopo la diagnosi di Alzheimer?

25.01.2021 | Esperienze & Opinioni

Il morbo di Alzheimer (MA) è una malattia che cambia davvero la vita, non solo per la p...

Meccanismo neuroprotettivo alterato dai geni di rischio dell'Alzheimer

11.01.2022 | Ricerche

Il cervello ha un meccanismo naturale di protezione contro il morbo di Alzheimer (MA), e...

Vecchio farmaco per l'artrite reumatoide suscita speranze come cura per l'Alzh…

22.09.2015 | Ricerche

Scienziati dei Gladstone Institutes hanno scoperto che il salsalato, un farmaco usato per trattar...

Preoccupazione, gelosia e malumore alzano rischio di Alzheimer per le donne

6.10.2014 | Ricerche

Le donne che sono ansiose, gelose o di cattivo umore e angustiate in me...

Convalidare il sentimento aiuta meglio di criticare o sminuire

30.03.2020 | Ricerche

Sostenere i tuoi amici e la famiglia può aiutarli a superare questi tempi di incertezza...

'Evitare l'Alzheimer potrebbe essere più facile di quanto pensi'

16.11.2018 | Esperienze & Opinioni

Hai l'insulino-resistenza? Se non lo sai, non sei sola/o. Questa è forse la domanda pi...

Nuovo sensore nel cervello offre risposte all'Alzheimer

12.03.2021 | Ricerche

Scienziati della Università della Virginia (UVA) hanno sviluppato uno strumento per mon...

Rete nascosta di enzimi responsabile della perdita di sinapsi nell'Alzheimer

8.12.2020 | Ricerche

Un nuovo studio sul morbo di Alzheimer (MA) eseguito da scienziati dello Scripps Researc...

Studio dimostra il ruolo dei batteri intestinali nelle neurodegenerazioni

7.10.2016 | Ricerche

L'Alzheimer (AD), il Parkinson (PD) e la sclerosi laterale amiotrofica (SLA) sono tutte ...

Vai a tutti gli articoli da non perdere

 

Logo_CRossa
Immersa negli affascinanti paesaggi che emozionarono grandi personaggi del passato, la proprietà domina uno dei colli asolani che collega la storica Asolo, residenza di Caterina Cornaro regina di Cipro e di Eleonora Duse, alla vicina Maser, luogo della cinquecentesca Villa Barbaro, preziosa testimonianza dell'arte architettonica di Andrea Palladio.
I Vini
  L'olio 




I Vini DOC Montello e Colli Asolani

CRossa-CantinaCaRossa-VignetoI 6 ettari di vigneto esclusivamente in collina con massima esposizione al sole, si distinguono in vigneti di prosecco balbi, prosecco tondo, cabernet franc, cabernet sauvignon e merlot.

Tutte le piante sono allevate con il sistema del doppio capovolto (cappuccina o goujot doppiocapovolto) e trattate tramite il rigido sistema ecocompatibile riconosciuto dalla Comunità Europea, specifico per l'ottenimento di prodotti di alto pregio, senza comprometterne la genuinità.

Inoltre, le concimazioni scelte di anno in anno, appezzamento per appezzamento, sono studiate per l'ottenimento di uve di qualità, alla ricerca di massima esaltazione delle caratteristiche della zona dei colli Asolani.

La cantina, ricavata all'interno di uno splendido rustico, grazie ad una efficiente attrezzatura, permette la produzione in botti d'acciaio di Prosecchi e Rossi D.O.C. e l'affinamento in splendide barrique di rovere francese, di Rossi D.O.C. dagli intensi profumi.






Consegna in cartone contenente 6 bottiglie da 0,75l l'una, totale 4,5 litri. Per ottimizzare il trasporto e l'integrità delle bottiglie, si richiede un minimo di ordine di 10 scatole, anche di vini di qualità diverse e olio extravergine.

Tutti i prezzi comprendono:

  • l'IVA in vigore e
  • il costo di trasporto in Italia fino a domicilio con preavviso telefonico.

Feel free to contact us if you live outside Italy.

 


CaRossa-Prosecco_Spumante
Prosecco Spumante
Montello e Colli Asolani DOC 

  {simplecaddy code=CRProsecco}
   
CaRossa-Rose_Spumante
Rosè Spumante
Montello e Colli Asolani DOC


{simplecaddy code=CRRose}
CaRossa-DorianBarrique
Dorian Barrique
Montello e Colli Asolani DOC


{simplecaddy code=CRDorian}
CaRossa-Rosso
Rosso
Montello e Colli Asolani DOC 
 
  {simplecaddy code=CRRosso}

   
CaRossa-Cabernet
Cabernet
Montello e Colli Asolani DOC
  {simplecaddy code=CRCabernet} 
CaRossa-Cru
Cru
Montello e Colli Asolani DOC
  {simplecaddy code=CRCru}








 

 

L'olio di oliva extravergine

CaRossa-OlivetoL'olio ottenuto dai 1600 olivi delle coltivazioni Ca' Rossa permette all'Azienda Agricola Saporiti Angelo di essere tra i primi produttori di olive del Consorzio di Tutela dell'Olio Extra Vergine di Oliva D.O.P. Veneto.

I grandi pregi del nostro olio sono da ricercarsi innanzitutto nella rigorosa lavorazione e nella raccolta a mano delle olive.

Bassissima acidità e fragranza di profumi delicati di erba medica e mela verde rendono il prodotto prelibato per i palati più raffinati.

 

“ORO di Ca’ Rossa” - Descrizione e caratteristiche

L’olio Extravergine d’Oliva “Oro di Ca’ Rossa”, ottenuto con frangitura a freddo, è prodotto da olive raccolte all’invaiatura rigorosamente a mano, in oliveti con piante di varietà autoctone.

L’estensione di circa 6Ha di oliveto permette una produzione di circa 200Q di olive D.O.P. per una resa totale di circa 24Q di olio Extravergine di Oliva. Le varietà ritrovabili all’interno dell’oliveto “Ca’ Rossa” sono le Cultivar di povese, Segalina e Padanina.

Gli olivi sono coltivati esclusivamente in collina su un terreno misto roccioso a vaso aperto.

CaRossa-OlioL’olio Extravergine di Oliva “Oro di Ca’ Rossa” ha un colore verde con riflessi dorati. Il profumo mette in evidenza la foglia d’oliva, l’erba medica, la mela verde ed il carciofo.

Al palato si risentono le sensazioni dell’olfatto con un delicato connubio fra amaro e piccante, creando un equilibrio notevole. L’acidità, come i perossidi, è molto bassa (0,16 con 7,58 di perossidi).

L’olio si può definire infine fruttato gentile e si può accompagnare un po’ a qualsiasi tipo di alimento, in special modo alle insalate, al pesce crudo e a pesci lessati.

 


{simplecaddy code=CROlio}

Consegna in scatola di cartone con 8 bottiglie di vetro da 0,75 litri.

Per ottimizzare il costo e salvaguardare l'integrità delle bottiglie, si richiede un ordine minimo di 10 scatole, anche combinate con il vino.

Il prezzo comprende

  • l'IVA in vigore e
  • il costo di trasporto fino a domicilio in Italia, con preavviso telefonico. 

If you live outside Italy feel free to contact us.










 

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy e sicurezza dati - Informativa ex Art. 13 D. Lgs. 196/03

Gentile visitatore,

l'Associazione tratterà i Tuoi dati personali nel rispetto del D. Lgs. 196/G3 (Codice della privacy), garantendo la riservatezza e la protezione dei dati.

Finalità e modalità del trattamento: I dati personali che volontariamente deciderai di comunicarci, saranno utilizzati esclusivamente per le attività del sito, per la gestione del rapporto associativo e per l'adempimento degli obblighi di legge. I trattamenti dei dati saranno svolti in forma cartacea e mediante computer, con adozione delle misure di sicurezza previste dalla legge. I dati non saranno comunicati a terzi né saranno diffusi.

Dati sensibili: Il trattamento di dati sensibili ex art. 1, lett. d del Codice sarà effettuato nei limiti di cui alle autorizzazioni del Garante n. 2/08 e n. 3/08, e loro successive modifiche.

Diritti dell'interessata/o: Nella qualità di interessato, Ti sono garantiti tutti i diritti specificati all'art. 7 del Codice, tra cui il diritto di chiedere e ottenere l'aggiornamento, la rettificazione o l'integrazione dei dati, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, e il diritto di opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che Ti riguardano.

Titolare del trattamento è l'Associazione di volontariato "Associazione Alzheimer o.n.l.u.s.”, con sede a Riese Pio X – Via Schiavonesca, 13 – telefax 0423 750 324.

Responsabile del trattamento è la segretaria dell’Associazione in carica.

Gestione «cookies»

Un cookie è una breve stringa di testo che il sito web che si sta visitando salva automaticamente sul computer dell'utente. I cookies sono utilizzati dagli amministratori di molti siti web per migliorarne funzionamento ed efficienza e per raccogliere dati sui visitatori.

Il nostro sito non utilizza i cookies per identificare i visitatori, ma per raccogliere informazioni al fine di arricchirne i contenuti e rendere il sito più fruibile.

Come cambiare le impostazioni del browser per la gestione dei cookies

È possibile decidere se permettere ai siti web che vengono visitati di installare i cookies modificando le impostazioni del browser usato per la navigazione. Se hai già visitato il nostro sito, alcuni cookies potrebbero essere già stati impostati automaticamente sul tuo computer. Per sapere come eliminarli, clicca su uno dei link qui di seguito: